sabato, 13 Luglio 2024

CRISI EPOCALE, L’EUROBAROMETRO EMETTE IL VERDETTO: I GIOVANI SI SENTONO EMARGINATI

Una crisi epocale che ha travolto l’eurozona ha falcidiato le nuove generazioni.

Con più di 26 milioni di europei senza lavoro, la disoccupazione è uno dei più grandi problemi che l’Europa si trova ad affrontare oggi.

L’ultimo sondaggio Eurobarometro commissionato dal Parlamento Europeo cerca di analizzare le preoccupazioni e quel vento di grande sofferenza che proprio i ragazzi sembrano vivere con inquietudine questa crisi mondiale, entrata nelle case e che condiziona presente e futuro delle nuove generazioni, ma soprattutto scelte importanti.

 Il verdetto non lascia dubbi: “Più della metà dei giovani europei di età compresa tra 16-30 si sentono emarginati nel loro paese a causa della crisi economica, ma pochi vogliono trasferirsi all’estero a causa di esso”.

L’indagine pubblicata lo scorso 17 maggio è stata condotta su 10.294 europei di età  compresa tra i 16 e 30 anni, le interviste hanno coinvolto i 28 Stati membri dell’UE tra il 9 e il 25 aprile 2016.

LA MAGGIORANZA ASSOLUTA SI SENTE ESCLUSA
La maggioranza assoluta degli intervistati in 28 paesi si sentono esclusi, anche se ci sono notevoli differenze nazionali fino a 66 punti. I tassi sono molto alti in paesi più colpiti dalla crisi, l’indagine ha trovato differenze tra i paesi sulla maggior parte delle questioni affrontate marcato.

Nel suo complesso pochi giovani dell’Unione europea, circa il 15% in realtà si sentono costretti a lasciare il loro Paese a causa della crisi;  ma anche in questo caso, i risultati nazionali sono molto disparate.

GIOVANI EUROPEI POCO INCLINE AD ANDARE ALL’ESTERO PER STUDIARE O TROVARE LAVORO

Il sondaggio fa emergere un cambiamento preoccupante, il 61% dei giovani nella UE non vogliono studiare o lavorare in un altro paese dell’UE, mentre il 32% vorrebbe farlo. Infatti, in tutta l’UE nel suo complesso, l’88% delle persone di età da 16 a 30 non hanno mai viaggiato in un altro paese dell’UE per studiare o lavorare.

IMPORTANZA DI CONOSCERE L’UE E IL VOTO ALLE ELEZIONI EUROPEE

Il 90% degli intervistati sente che è importante conoscere la UE e il suo funzionamento delle istituzioni e poco più della metà (51%) dicono che il voto alle elezioni europee è il modo migliore di partecipare effettivamente alla vita pubblica nell’UE.

I SOCIAL MEDIA “PROGRESSO PER LA DEMOCRAZIA”

Tra i giovani europei, che sono molto attivi sui social network, la maggioranza relativa (46%) ritiene che queste reti rappresentano “il progresso per la democrazia, perché permettono a tutti di partecipare al dibattito pubblico”. Al contrario, il 27% ritiene che essi rappresentano “un rischio per la democrazia, a causa del l’uso inadeguato che potrebbe essere fatto dei dati personali”.

La crisi avvolge e travolge i giovani che sembrano alienati da un presente che non lascia tregua soprattutto a chi ha una vita da realizzare. Le politiche fino ad ora sembrerebbero offrire annunci entusiasmanti ma esigue strategie risolutive. Sarebbe interessante capire se nel sondaggio fosse stato chiesto se realmente i giovani comprendono il reale funzionamento del Parlamento Europeo. 

di Cinzia Marchegiani

Hot this week

Il caso “Villa di Cesare e Massenzio” in audizione in Regione Lazio: “I terreni privati questione da risolvere”

In Regione Lazio in audizione Alessandra Sabelli, sindaca del Comune di San Cesareo; Emanuela Fondi, Consigliera Comunale di San Cesareo con delega alla cultura

Oxford: “Scimpanzé selvatici si automedicano cercando piante specifiche terapeutiche”

L'Università di Oxford mostra come gli scimpanzé usano piante con proprietà medicinali per curare maòattie e ferite. I ricercatori sottolineano che le piante medicinali che crescono nella riserva Forestale Centrale di Budongo potrebbero favorire lo sviluppo di nuovi farmaci preziosi.

NEVE (SWE), ARPA Lombardia: “Stagione 2023-2024 notevolmente superiore alla media”

L'inverno 2024 è stata un’ottima stagione, caratterizzata da numerosi eventi che soprattutto in primavera hanno incrementato l’innevamento su tutti i settori alpini e prealpini lombardi.

Melatonina. Ricerca italiana trova la dose efficace contro l’insonnia

Melatonina, ricerca trova la dose efficace contro l'insonnia: "Quattro mg al giorno tre ore prima di coricarsi"

WikiLeaks: “Julian Assange è libero. Ha lasciato il carcere di massima sicurezza”

Concessa la libertà a Julian Assange. Julian Assange è libero. Ha lasciato il carcere di massima sicurezza di Belmarsh la mattina del 24 giugno 2024 dopo avervi trascorso 1901 giorni

Topics

Il caso “Villa di Cesare e Massenzio” in audizione in Regione Lazio: “I terreni privati questione da risolvere”

In Regione Lazio in audizione Alessandra Sabelli, sindaca del Comune di San Cesareo; Emanuela Fondi, Consigliera Comunale di San Cesareo con delega alla cultura

Oxford: “Scimpanzé selvatici si automedicano cercando piante specifiche terapeutiche”

L'Università di Oxford mostra come gli scimpanzé usano piante con proprietà medicinali per curare maòattie e ferite. I ricercatori sottolineano che le piante medicinali che crescono nella riserva Forestale Centrale di Budongo potrebbero favorire lo sviluppo di nuovi farmaci preziosi.

NEVE (SWE), ARPA Lombardia: “Stagione 2023-2024 notevolmente superiore alla media”

L'inverno 2024 è stata un’ottima stagione, caratterizzata da numerosi eventi che soprattutto in primavera hanno incrementato l’innevamento su tutti i settori alpini e prealpini lombardi.

Melatonina. Ricerca italiana trova la dose efficace contro l’insonnia

Melatonina, ricerca trova la dose efficace contro l'insonnia: "Quattro mg al giorno tre ore prima di coricarsi"

WikiLeaks: “Julian Assange è libero. Ha lasciato il carcere di massima sicurezza”

Concessa la libertà a Julian Assange. Julian Assange è libero. Ha lasciato il carcere di massima sicurezza di Belmarsh la mattina del 24 giugno 2024 dopo avervi trascorso 1901 giorni

Polizia di Stato: “All’Olimpico nella notte un boato. Era Tamberi che volava a 2.37 metri”

La Polizia di Stato esulta: "C’è tutto Tamberi nella medaglia d’oro all'Olimpico, facendo registrare il record dei campionati e la migliore prestazione mondiale del 2024"

Puglia, obbligo vaccinazione HPV a studenti, il Garante Privacy: “Aperta istruttoria”

Il Consiglio Regionale Puglia subordina le iscrizioni a scuola fino alla università (25 anni) alla vaccinazione anti Papilloma virus. Possibile rifiutarsi, ma viene realizzata una schedatura dei dinieghi

Bambini nati da riproduzione medicalmente assistita. Non escluso un leggero aumento del rischio di leucemia

Lo studio ha riguardato 8.526.306 bambini nati in Francia tra il 2010 e il 2021, di cui 260.236 (3%) concepiti dal MAR, e li ha seguiti fino a un'età media di 6,7 anni
spot_img

Related Articles

Popular Categories

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina