Franceschini risponde al M5S: “Costruiamo una casa sui sassi che ci siamo gettati contro”





 

C’eravamo tanto odiati!

Oggi abbiamo dovuto certificare se gli account di Luigi Di Maio, capo politico del M5S e poi di Dario Franceschini, Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo area dem, fossero quelli accreditati. Dai loro profili erano partiti messaggi che senza ombra di dubbio lasciano capire ad una nuova stagione del patto PD M5S non solo al governo giallorosso!

Questa mattina prima Luigi Di Maio parte con l’appello pubblico per realizzare un’alleanza alle prossime Regionali in Umbria: “Patto civico, via i politici”, proprio in quella regione dove le prossime elezioni sono state anticipate un anno prima del previsto poichè l’ex governatrice di centrosinistra Catiuscia Marini si è dimessa a fine maggio 2019 dopo l’inchiesta della Procura di Perugia su presunti illeciti nelle assunzioni nel sistema sanitario regionale.

Un appello ovviamente rivolto ai dem, e lo spiega anche, non gli piace fare una campagna elettorale sparando facile su i suoi avversari…che però ora sono al governo con loro. Meglio un patto civico!

Dalla piattaforma Twitter risponde Dario Franceschini, Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo all’appello di Luigi di Maio, taggando sia l’account M5S che il pdnetwork e AreaDem2019:




 

 

Il tweet di Dario Franceschini senza veli risponde pubblicamente all’appello di Luigi Di Maio.

Insomma, con quei sassi che raccontano delle identità, dei valori e obiettivi diversi, ora tutti assieme vogliono costruire una casa comune.

“Lettere d’amore dopo esserci tanto odiati”. Sembrerebbe il titolo di questa nuova fase politia che però non fa felici molti attivisti del M5S, ma anche di coloro che guardavano questo movimento come una nuova promessa politica scevra da compressi storici davvero inquietanti.

Il M5S è imploso su stesso rinunciando a quei valori per cui erano nati? Molte sono le persone che commentano questi messaggi d’amore lanciati sui social prima da Di Maio e ora da Franceschini. E non sono positivi. Ma soprattutto lasciano di stucco.

Rien ne va plus! Il dado è tratto.

Articolo correlato

Di Maio invita ad un’alleanza alle Regionali in Umbria: “Un patto civico, via i politici”

SOSTIENI FREEDOMPRESS.IT SEGUENDOCI SUI SOCIAL:

Per seguire gli aggiornamenti di FreedomPress.it su Facebook cliccare QUI  mettendo Mi piace/Segui  o su Twitter cliccando QUI e selzionando l’icona Segui

 

 

 


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login