sabato, 13 Luglio 2024

Francia/Vivendi. Convergence Actions Bolloré prepara una manifestazione contro i metodi inumani dei grandi gruppi francesi

 

di Mario Galli

La Francia si mobilita contro i grandi gruppi francesi tra cui BOLLORÉ (VIVENDI), TOTALE, AREVA ritenute dagli organizzatori della manifestazione messa in agenda ad aprile, responsabili di un regime autoritario. Il Coordinameto delle organizzazioni della società civile francese ed africana hanno infatti organizzato un “pomeriggio di consapevolezza”, un meeting circa la “nuova Africa francese”che si terrà a Parigi, Sabato 8 aprile 2017. L’organizzazione “Convergence Actions Bolloré” invita dunque il pubblico a partecipare dalle ore 14:00.

Ma perché una manifestazione del genere e perché dovrebbe interessare anche noi italiani?

Questo evento, nelle intenzioni degli organizzatori, dovrebbe servire a sensibilizzare l’opinione pubblica sul fatto che in Africa e in Francia (ed anche in Italia aggiungiamo noi) esiste la stessa minaccia – sia pure di entità diversa – che riguarda la sovranità degli Stati. In Africa, come in Francia (anche come in Italia aggiungiamo noi) settori strategici e talvolta interi settori delle economie sarebbero sotto il controllo di noti imprenditori privati​, con il consenso dei responsabili politici.

La domanda che si pongono gli organizzatori è questa: “Quanto hanno a che fare questi grandi gruppi francesi, tra cui Bolloré, ma anche Total, Areva ecc. con le responsabilità per le tragedie umane causate dalla loro incapacità di rispettare i valori umani nel perseguire unicamente la loro politica sociale d’impresa? Soprattutto, quando finirà la loro vicinanza a dei regimi autoritari?

LA DENUNCIA: “TRATTAMENTI INUMANI E PER PRESSIONI SUI GIORNALISTI DA PARTE DEL GRUPPO BOLLORÉ”

“Convergence Actions Bolloré” è una piattaforma di organizzazioni francesi ed africane della società civile.

La piattaforma è nata dopo un incidente ferroviario avvenuto il 21 ottobre ad Eseka, in Camerun, dove hanno trovato la morte ben 79 persone. La piattaforma si era posta alcune domande circa le responsabilità del gruppo Bolloré, che aveva valutato l’indennità funeraria di una vita umana sui 2.300,00 euro, senza ulteriori precisazioni. Allo stesso tempo, in Francia, il canale televisivo I-Tele conosceva lo sciopero delle trasmissioni più lungo della sua storia dal Maggio ‘68.

Viene altresì spiegato l’epilogo: “Dimissioni di un gruppo di giornalisti in conseguenza del rifiuto del dialogo sociale, dell’ambiente e del clima di terrore instaurato dai metodi gestionali del gruppo Bolloré”.

Questo disagio vissuto internamente in Francia, da parte dei dipendenti francesi, ha naturalmente trovato eco in Africa, dove gli africani deplorano lo stesso trattamento disumano nelle controllate dell’operatore francese.

La piattaforma denuncia sia le pressioni sia la censura esercitata dal Gruppo Bolloré sui giornalisti e sui media francesi che hanno il coraggio di indagare sulle sue operazioni internazionali, in particolare in Africa, e chiede la fine di tutto questo che avviene con la complicità di governanti.

In attesa di capire come questi gruppi e colossi aziendali spieghino le loro posizioni alla organizzazione “Convergence Actions Bolloré” perché i temi trattati sono delicati e devono avere risposte.

Per ulteriori informazioni sulla “Convergence Actions Bolloré” (CAB)

Oppure visitate https://www.facebook.com/StopBollore Twitter: @StopBollore

Per ulteriori informazioni su questo evento, si prega di contattare:

“Convergence Actions Bolloré” – Tel. +33 06 41 00 14 31 – E-mail: convergence.actions.bollore@gmail.com

Hot this week

Il caso “Villa di Cesare e Massenzio” in audizione in Regione Lazio: “I terreni privati questione da risolvere”

In Regione Lazio in audizione Alessandra Sabelli, sindaca del Comune di San Cesareo; Emanuela Fondi, Consigliera Comunale di San Cesareo con delega alla cultura

Oxford: “Scimpanzé selvatici si automedicano cercando piante specifiche terapeutiche”

L'Università di Oxford mostra come gli scimpanzé usano piante con proprietà medicinali per curare maòattie e ferite. I ricercatori sottolineano che le piante medicinali che crescono nella riserva Forestale Centrale di Budongo potrebbero favorire lo sviluppo di nuovi farmaci preziosi.

NEVE (SWE), ARPA Lombardia: “Stagione 2023-2024 notevolmente superiore alla media”

L'inverno 2024 è stata un’ottima stagione, caratterizzata da numerosi eventi che soprattutto in primavera hanno incrementato l’innevamento su tutti i settori alpini e prealpini lombardi.

Melatonina. Ricerca italiana trova la dose efficace contro l’insonnia

Melatonina, ricerca trova la dose efficace contro l'insonnia: "Quattro mg al giorno tre ore prima di coricarsi"

WikiLeaks: “Julian Assange è libero. Ha lasciato il carcere di massima sicurezza”

Concessa la libertà a Julian Assange. Julian Assange è libero. Ha lasciato il carcere di massima sicurezza di Belmarsh la mattina del 24 giugno 2024 dopo avervi trascorso 1901 giorni

Topics

Il caso “Villa di Cesare e Massenzio” in audizione in Regione Lazio: “I terreni privati questione da risolvere”

In Regione Lazio in audizione Alessandra Sabelli, sindaca del Comune di San Cesareo; Emanuela Fondi, Consigliera Comunale di San Cesareo con delega alla cultura

Oxford: “Scimpanzé selvatici si automedicano cercando piante specifiche terapeutiche”

L'Università di Oxford mostra come gli scimpanzé usano piante con proprietà medicinali per curare maòattie e ferite. I ricercatori sottolineano che le piante medicinali che crescono nella riserva Forestale Centrale di Budongo potrebbero favorire lo sviluppo di nuovi farmaci preziosi.

NEVE (SWE), ARPA Lombardia: “Stagione 2023-2024 notevolmente superiore alla media”

L'inverno 2024 è stata un’ottima stagione, caratterizzata da numerosi eventi che soprattutto in primavera hanno incrementato l’innevamento su tutti i settori alpini e prealpini lombardi.

Melatonina. Ricerca italiana trova la dose efficace contro l’insonnia

Melatonina, ricerca trova la dose efficace contro l'insonnia: "Quattro mg al giorno tre ore prima di coricarsi"

WikiLeaks: “Julian Assange è libero. Ha lasciato il carcere di massima sicurezza”

Concessa la libertà a Julian Assange. Julian Assange è libero. Ha lasciato il carcere di massima sicurezza di Belmarsh la mattina del 24 giugno 2024 dopo avervi trascorso 1901 giorni

Polizia di Stato: “All’Olimpico nella notte un boato. Era Tamberi che volava a 2.37 metri”

La Polizia di Stato esulta: "C’è tutto Tamberi nella medaglia d’oro all'Olimpico, facendo registrare il record dei campionati e la migliore prestazione mondiale del 2024"

Puglia, obbligo vaccinazione HPV a studenti, il Garante Privacy: “Aperta istruttoria”

Il Consiglio Regionale Puglia subordina le iscrizioni a scuola fino alla università (25 anni) alla vaccinazione anti Papilloma virus. Possibile rifiutarsi, ma viene realizzata una schedatura dei dinieghi

Bambini nati da riproduzione medicalmente assistita. Non escluso un leggero aumento del rischio di leucemia

Lo studio ha riguardato 8.526.306 bambini nati in Francia tra il 2010 e il 2021, di cui 260.236 (3%) concepiti dal MAR, e li ha seguiti fino a un'età media di 6,7 anni
spot_img

Related Articles

Popular Categories

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina