giovedì, 25 Luglio 2024

Il Mediatore Europeo mette sotto inchiesta l’EMA. Riflettori sulle autorizzazione dei farmaci

 

di Cinzia Marchegiani

Bruxelles –  Nuova tegola per l’EMA, l’Agenzia dei Medicinali Europea. Ricordiamo che lo scorso 10 ottobre 2016 il Nordic Cochrane Institute aveva presentato una denuncia con un documento importante con cui i medici e i ricercatori firmatari accusavano l’EMA di negligenza alle osservazioni e preoccupazioni espresse dalle Autorità Danesi per la Salute e i Medicinali e dall’Osservatorio Uppsala quando avevano sollevato dubbi sui possibili gravi danni dei vaccini HPV. In data 8 novembre 2016 Emily O’Reilly di European Ombudsman (Mediatore Europeo) dichiarava una parte di questa denuncia inviata il 10 ottobre 2016 ammissibile. (2)

Ora è l’Ombudsman Europeo nella persona di Emily O’Reilly ad attivare un’inchiesta per far luce sulle procedure di approvazione accelerata per i nuovi farmaci (molti sono per le malattie genetiche) e verificare che in merito non vi siano intimi rapporti tra l’ente regolatorio e le case farmaceutiche. 

IL FATTO. Una lettera firmata direttamente dal difensore civico europeo, Emily O’Reilly indirizzata a Guido Rasi, Direttore esecutivo dell’Agenzia dei Medicinali Europeo datata 17 luglio 2017 viene notificato l’avvio di una inchiesta che si concentrerà sulle modalità delle riunioni e su colloqui che intercorrono tra i produttori di farmaci e i funzionari dell’Agenzia prima che una nuova medicina venga presentata formalmente per la regolamentare approvazione.

Inizia così la lettera firmata da Emily O’Reilly :

“Caro Mr Rasi,

Ho deciso di condurre un’inchiesta strategica, di mia iniziativa, nelle modalità che l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha in posto per impegnarsi con i singoli sviluppatori di medicina prima che l’Agenzia riceve le domande di autorizzazione di marketing da loro (attività di pre-presentazione)”.

L’inchiesta chiede di fornire dettagli su come sono stati gestiti i processi di pre-presentazione. Inoltre chiede una statistica panoramica di tali attività tra il 2012 e il 2016 e un elenco delle dieci case farmaceutiche che EMA ha incontrato più spesso durante tale periodo.

Emily O’Reilly

Nella missiva O’Reilly spiega: “Nella misura in cui tali attività contribuiscono allo sviluppo e la disponibilità di alta qualità, efficace e accettabile farmaci sicuri, essi beneficiano i pazienti e servire l’interesse pubblico. Tuttavia, queste attività possono comportare alcuni rischi, come ad esempio che le eventuali decisioni da parte dell’EMA per l’autorizzazione dei farmaci possono essere influenzati da ciò che è stato discusso durante gli incontri con gli sviluppatori di medicina prima di ricevere la loro domanda di autorizzazione all’immissione in commercio. Prendo atto che vede EMA incontri pre-presentazione come un modo per consentire agli sviluppatori di medicina di stabilire un contatto con il personale dell’Agenzia che saranno coinvolti con l’applicazione”  .

La lettera chiede un appuntamento per una riunione che potrebbe essere messa in agenda per il prossimo settembre 2017.

Fonte Lettera del mediatore Europeo a Guido Rasi, Direttore esecutivo EMA

Articolo correlato

2. Vaccino HPV. Melazzini “I vaccini sono sicuri” ma il Mediatore Europeo accoglie la denuncia di Nordic Cochrane

Potete seguirci anche su Facebook cliccando QUI e mettendo Mi Piace

Hot this week

von der Leyen esulta. Incassa il suo secondo mandato nonostante la sentenza della Corte di Giustizia Europea

Neanche la votazione segreta ha sollevato problemi deontologici e politici sull'operato della von der Leyen?

Il caso “Villa di Cesare e Massenzio” in audizione in Regione Lazio: “I terreni privati questione da risolvere”

In Regione Lazio in audizione Alessandra Sabelli, sindaca del Comune di San Cesareo; Emanuela Fondi, Consigliera Comunale di San Cesareo con delega alla cultura

Oxford: “Scimpanzé selvatici si automedicano cercando piante specifiche terapeutiche”

L'Università di Oxford mostra come gli scimpanzé usano piante con proprietà medicinali per curare maòattie e ferite. I ricercatori sottolineano che le piante medicinali che crescono nella riserva Forestale Centrale di Budongo potrebbero favorire lo sviluppo di nuovi farmaci preziosi.

NEVE (SWE), ARPA Lombardia: “Stagione 2023-2024 notevolmente superiore alla media”

L'inverno 2024 è stata un’ottima stagione, caratterizzata da numerosi eventi che soprattutto in primavera hanno incrementato l’innevamento su tutti i settori alpini e prealpini lombardi.

Melatonina. Ricerca italiana trova la dose efficace contro l’insonnia

Melatonina, ricerca trova la dose efficace contro l'insonnia: "Quattro mg al giorno tre ore prima di coricarsi"

Topics

von der Leyen esulta. Incassa il suo secondo mandato nonostante la sentenza della Corte di Giustizia Europea

Neanche la votazione segreta ha sollevato problemi deontologici e politici sull'operato della von der Leyen?

Il caso “Villa di Cesare e Massenzio” in audizione in Regione Lazio: “I terreni privati questione da risolvere”

In Regione Lazio in audizione Alessandra Sabelli, sindaca del Comune di San Cesareo; Emanuela Fondi, Consigliera Comunale di San Cesareo con delega alla cultura

Oxford: “Scimpanzé selvatici si automedicano cercando piante specifiche terapeutiche”

L'Università di Oxford mostra come gli scimpanzé usano piante con proprietà medicinali per curare maòattie e ferite. I ricercatori sottolineano che le piante medicinali che crescono nella riserva Forestale Centrale di Budongo potrebbero favorire lo sviluppo di nuovi farmaci preziosi.

NEVE (SWE), ARPA Lombardia: “Stagione 2023-2024 notevolmente superiore alla media”

L'inverno 2024 è stata un’ottima stagione, caratterizzata da numerosi eventi che soprattutto in primavera hanno incrementato l’innevamento su tutti i settori alpini e prealpini lombardi.

Melatonina. Ricerca italiana trova la dose efficace contro l’insonnia

Melatonina, ricerca trova la dose efficace contro l'insonnia: "Quattro mg al giorno tre ore prima di coricarsi"

WikiLeaks: “Julian Assange è libero. Ha lasciato il carcere di massima sicurezza”

Concessa la libertà a Julian Assange. Julian Assange è libero. Ha lasciato il carcere di massima sicurezza di Belmarsh la mattina del 24 giugno 2024 dopo avervi trascorso 1901 giorni

Polizia di Stato: “All’Olimpico nella notte un boato. Era Tamberi che volava a 2.37 metri”

La Polizia di Stato esulta: "C’è tutto Tamberi nella medaglia d’oro all'Olimpico, facendo registrare il record dei campionati e la migliore prestazione mondiale del 2024"

Puglia, obbligo vaccinazione HPV a studenti, il Garante Privacy: “Aperta istruttoria”

Il Consiglio Regionale Puglia subordina le iscrizioni a scuola fino alla università (25 anni) alla vaccinazione anti Papilloma virus. Possibile rifiutarsi, ma viene realizzata una schedatura dei dinieghi
spot_img

Related Articles

Popular Categories

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina