domenica, 21 Luglio 2024

NAPOLI: LA “VITTORIA” DEI PARCHEGGIATORI ABUSIVI

Il fenomeno dei parcheggiatori abusivi a Napoli è sempre più in aumento. Sempre più arroganti, sono ormai diventati padroni di intere zone della città, nel silenzio delle istituzioni, che sono impotenti e si limitano, ogni tanto, a sporadici blitz.

A Mergellina qualcuno ha assistito al dialogo tra una signora e un abusivo: la donna voleva pagare, ma voleva pagare dopo, per avere la certezza di ritrovare l’auto. Il parcheggiatore le ha risposto “Signò, ‘ccà ‘a cumann’io, ‘a machina vosta stà ‘bbona” (“Signora, qui comando io, la vostra auto è al sicuro”).

Il sindaco aveva promesso il pugno di ferro, la tolleranza zero nei confronti di queste persone che non sono più quelle di una volta, che magari si accontentavano di una mancia a piacere, e lì ci poteva pure stare: no, questi pretendono tariffe fisse, sempre più alte a seconda della zona e dell’evento o del ristorante o di chissà quale altro locale. E non si dica che si tratta di povera gente, che non hanno lavoro e via dicendo, perché sono tanti coloro che tirano a campare ma certo non vanno a taglieggiare il prossimo.

Ruote bucate, graffi alla carrozzeria, minacce, percosse: chi si ribella sa a cosa va incontro. Certo, non è previsto nessun reato, da questo punto di vista, se non quello di usura, e su denuncia di parte. E’ un buco, una carenza in cui mai nessun Governo ha voluto davvero mettere le mani, ed è per questo che le forze dell’ordine, in primis la Polizia Municipale, hanno in pratica deposto le armi contro i parcheggiatori abusivi. Un blitz ogni tanto, qualche denuncia, verbali che nessuno pagherà mai, sequestri di somme irrisorie perché loro sono furbi e i soldi li fanno sparire prima dei controlli.

Sui social monta la protesta: ma gruppi, pagine e profili creati per sensibilizzare la gente riguardo al problema servono a poco, quasi a niente. Incassi da capogiro, proprietà su proprietà. Le zone della città nelle loro mani sono tali e tante che diventa difficile anche solo elencarle: il Chiatamone, con le sedi dei giornali più importanti della città, o la zona ospedaliera, proprio sotto il Commissariato dell’Arenella, per non parlare delle strade attorno alla Questura, dei cimiteri, dei mercatini rionali, del cinema multisala di Fuorigrotta, dello stadio San Paolo quando c’è la partita, della Mostra d’Oltremare quando ci sono le varie manifestazioni e del lungomare che doveva essere liberato ma che alla fine è diventato un triste bazar in balia di ambulanti, abusivi e via dicendo.

Ribellarsi? Ma ne vale la pena? Chi ha provato a farlo si è ritrovato conciato per le feste. E quindi? E quindi niente. Continui a subire, a pagare, chi vuole. Altrimenti, meglio starsene a casa. E, ancora una volta, come sempre, hanno vinto loro.

di Mario Amitrano

Hot this week

von der Leyen esulta. Incassa il suo secondo mandato nonostante la sentenza della Corte di Giustizia Europea

Neanche la votazione segreta ha sollevato problemi deontologici e politici sull'operato della von der Leyen?

Il caso “Villa di Cesare e Massenzio” in audizione in Regione Lazio: “I terreni privati questione da risolvere”

In Regione Lazio in audizione Alessandra Sabelli, sindaca del Comune di San Cesareo; Emanuela Fondi, Consigliera Comunale di San Cesareo con delega alla cultura

Oxford: “Scimpanzé selvatici si automedicano cercando piante specifiche terapeutiche”

L'Università di Oxford mostra come gli scimpanzé usano piante con proprietà medicinali per curare maòattie e ferite. I ricercatori sottolineano che le piante medicinali che crescono nella riserva Forestale Centrale di Budongo potrebbero favorire lo sviluppo di nuovi farmaci preziosi.

NEVE (SWE), ARPA Lombardia: “Stagione 2023-2024 notevolmente superiore alla media”

L'inverno 2024 è stata un’ottima stagione, caratterizzata da numerosi eventi che soprattutto in primavera hanno incrementato l’innevamento su tutti i settori alpini e prealpini lombardi.

Melatonina. Ricerca italiana trova la dose efficace contro l’insonnia

Melatonina, ricerca trova la dose efficace contro l'insonnia: "Quattro mg al giorno tre ore prima di coricarsi"

Topics

von der Leyen esulta. Incassa il suo secondo mandato nonostante la sentenza della Corte di Giustizia Europea

Neanche la votazione segreta ha sollevato problemi deontologici e politici sull'operato della von der Leyen?

Il caso “Villa di Cesare e Massenzio” in audizione in Regione Lazio: “I terreni privati questione da risolvere”

In Regione Lazio in audizione Alessandra Sabelli, sindaca del Comune di San Cesareo; Emanuela Fondi, Consigliera Comunale di San Cesareo con delega alla cultura

Oxford: “Scimpanzé selvatici si automedicano cercando piante specifiche terapeutiche”

L'Università di Oxford mostra come gli scimpanzé usano piante con proprietà medicinali per curare maòattie e ferite. I ricercatori sottolineano che le piante medicinali che crescono nella riserva Forestale Centrale di Budongo potrebbero favorire lo sviluppo di nuovi farmaci preziosi.

NEVE (SWE), ARPA Lombardia: “Stagione 2023-2024 notevolmente superiore alla media”

L'inverno 2024 è stata un’ottima stagione, caratterizzata da numerosi eventi che soprattutto in primavera hanno incrementato l’innevamento su tutti i settori alpini e prealpini lombardi.

Melatonina. Ricerca italiana trova la dose efficace contro l’insonnia

Melatonina, ricerca trova la dose efficace contro l'insonnia: "Quattro mg al giorno tre ore prima di coricarsi"

WikiLeaks: “Julian Assange è libero. Ha lasciato il carcere di massima sicurezza”

Concessa la libertà a Julian Assange. Julian Assange è libero. Ha lasciato il carcere di massima sicurezza di Belmarsh la mattina del 24 giugno 2024 dopo avervi trascorso 1901 giorni

Polizia di Stato: “All’Olimpico nella notte un boato. Era Tamberi che volava a 2.37 metri”

La Polizia di Stato esulta: "C’è tutto Tamberi nella medaglia d’oro all'Olimpico, facendo registrare il record dei campionati e la migliore prestazione mondiale del 2024"

Puglia, obbligo vaccinazione HPV a studenti, il Garante Privacy: “Aperta istruttoria”

Il Consiglio Regionale Puglia subordina le iscrizioni a scuola fino alla università (25 anni) alla vaccinazione anti Papilloma virus. Possibile rifiutarsi, ma viene realizzata una schedatura dei dinieghi
spot_img

Related Articles

Popular Categories

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina