Neve imbianca l’Italia. Viabilità su strade, autostrade e città. La Polizia di Stato aggiorna: “Previsti peggioramenti giovedì 1° Marzo”





 

di Ci. Ma.

La Polizia di Stato rilascia un aggiornamento sulla viabilità dopo che la neve ha raggiunto e imbiancato l’Italia e anche le frontiere.

Il maltempo in Francia ha imposto la chiusura ai veicoli pesanti dell’accesso da Ventimiglia, che pertanto sono fatti fermare nel locale autoporto.

Le nevicate in corso sull’Adriatico impongono ancora la regolazione del traffico sull’A14 nelle Marche in direzione sud, e in Puglia in direzione nord.

Nevica anche in Abruzzo, interessate con forti precipitazioni le autostrade A24 e A25. Attiva la regolazione del transito dei veicoli pesanti.

Continua a nevicare a Roma, nel Lazio meridionale e in Campania con regolazione del traffico dei mezzi pesanti ad Orvieto in direzione sud e a Capua in direzione nord.

In A3 Napoli-Salerno, a causa di un mezzo pesante in traversato, si registrano code tra Nocera sud e Cava dei Tirreni in entrambe le direzioni.

In A2, Autostrada del mediterraneo, tra Fisciano e Sibari, nevicate con rallentamenti della circolazione nella zona di Salerno, sia in corrispondenza con la A30, sia in direzione dell’A3 Napoli-Salerno. Nel tratto indicato è consentito il transito ai soli veicoli leggeri muniti di mezzi antisdrucciolevoli.

Sulla SS.3 bis Tiberina, nel tratto romagnolo, la circolazione è consentita solo ai veicoli leggeri muniti di mezzi antisdrucciolevoli.

La SS.76 nelle Marche è transitabile solo con catene montate. Divieti di circolazione dei mezzi pesanti sulla SS.33 del Sempione verso la Svizzera e sulla SS.20 del Colle di Tenda per pericolo slavine sul versante francese e sulla SS.21 del Colle della Maddalena (tra Argentera e confine di Stato)

PROVVEDIMENTI DI LIMITAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE PER I MEZZI PESANTI

Sono in corso di rimozione, a scacchiera, le limitazioni di circolazione dei mezzi pesanti lungo la A1 tra l’Emilia Romagna e la Toscana, mentre le persistenti nevicate sulle Marche e sull’Abruzzo, impongono di limitare l’afflusso di tali veicoli anche nelle province romagnole e pugliesi.

Nelle prime ore del pomeriggio saranno rivalutate le misure in relazione all’evolversi delle condizioni meteo e delle esigenze di sicurezza della circolazione.

Sul sito www.poliziadistato.it sono tenute aggiornate le ordinanze che vengono adottate dalle Prefetture.

Si consiglia, pertanto, ai conducenti professionali e alle aziende di acquisire le informazioni circa la percorribilità dell’itinerario del trasporto prima di mettersi in viaggio.

LE PREVISIONI METEO

* Per oggi, lunedì 26 febbraio, si prevede il persistere di nevicate, fino in pianura, su Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia e Calabria settentrionale, con apporti al suolo moderati o localmente abbondanti. Dal pomeriggio ci sarà un progressivo miglioramento delle condizioni meteorologiche sul Lazio e, successivamente, sulle altre regioni. Persisteranno le nevicate su Marche e Romagna. Temperature in marcata diminuzione su tutte le regioni con gelate diffuse.

* Per martedì 27 febbraio, si prevedono ancora nevicate fino al livello del mare in Romagna e Marche e Sardegna orientale con apporti al suolo moderati. Sulle regioni adriatiche centrali e meridionali peninsulari persisteranno deboli nevicate fino alla sera con accumuli al suolo deboli o puntualmente moderati. Temperature in generale in spiccato calo, più marcato sull’Emilia-Romagna, regioni adriatiche e centrali appenniniche dove le minime scenderanno fra i -5 e i -10; le massime diurne supereranno di poco lo zero; valori naturalmente molto più rigidi, con punte di gelo particolarmente intenso nelle località in quota.

Mercoledì 28 febbraio inizialmente le nevicate persisteranno ancora nella mattina sui settori adriatici di Abruzzo, Molise e Puglia settentrionale, per poi riprendere dal tardo pomeriggio sul  Piemonte. Il quadro termico resterà all’insegna del gelo diffuso con temperature minime molto al di sotto dello zero e temperature massime prossime allo zero.

* È previsto un nuovo peggioramento nella giornata di giovedì 1° marzo, con nevicate fino a bassa quota che potranno interessare maggiormente le regioni del Nord e l’Appennino centro-settentrionale, ma con estensione anche i settori adriatici centrali e meridionali. Temperature in lieve rialzo.




CONSIGLI PER GLI AUTOMOBILISTI

Considerando i riflessi sulla circolazione stradale che potranno verificarsi a causa delle precipitazioni nevose e del repentino abbassamento delle temperature, si consiglia di mettersi in viaggio solo se necessario e solo dopo essersi informati sulle condizioni della viabilità e del meteo.

Si raccomanda di mantenere sempre idonea distanza di sicurezza dal veicolo che precede, di moderare la velocità, anche in relazione alla visibilità della strada, di allacciare le cinture di sicurezza anche nei sedili posteriori, di assicurare i bambini con seggiolini ed adattatori e di fare soste frequenti.

Si ricorda, infine, anche in caso di pioggia che, a causa delle temperature prossime allo zero termico si congela al suolo (c.d. freezing rain) le procedure di sicurezza vigenti impongono il blocco totale del traffico veicolare – anche di quello leggero – lungo la strada interessata dal fenomeno, fino alla verifica positiva delle condizioni di aderenza al manto stradale.

Si consiglia di mettersi in viaggio solo se necessario e di programmare le partenze ben informati, evitando ove possibile il viaggio sulle tratte e nelle fasce orarie interessate dalle nevicate più intense e considerando comunque tempi di percorrenza superiori alla norma, per effetto delle precipitazioni, dell’azione dei mezzi antineve (che operano a 40 km/h) e del traffico stesso.

E’ necessario iniziare il viaggio solo dopo aver controllato la piena efficienza del veicolo, con il pieno di carburante e qualche genere di prima necessità, soprattutto se si viaggia con bambini.

Verificare la disponibilità a bordo e la piena funzionalità delle dotazioni di legge (giubbini rifrangenti; triangolo, catene da neve o pneumatici invernali in buone condizioni). A tale riguardo si rammenta che sono consigliati sempre l’uso di pneumatici invernali in luogo delle catene, più sicuri e adatti al transito su strade e autostrade in condizioni di fondo innevato; se si dispone solo delle catene, evitare assolutamente di montarle o smontarle lungo le corsie di emergenza o di marcia o all’interno delle gallerie per evitare gravi rischi per la sicurezza delle persone e intralcio ai mezzi antineve (l’operazione è consentita solo in Area di Servizio e di Parcheggio).

LA CIRCOLAZIONE FERROVIARIA

Circolazione ferroviaria ancora fortemente rallentata nel nodo di Roma, a causa delle precipitazioni nevose che stanno bloccando alcuni scambi nelle stazioni del nodo.

Attualmente si registrano ritardi medi di 120 minuti. Al momento sono sospesi i collegamenti no stop del Leonardo Express tra Roma Termini e l’Aeroporto di Fiumicino.

Il traffico è fortemente rallentato anche su tutte le linee del Lazio che afferiscono alla Capitale.

Sul resto della rete nazionale il traffico non registra particolari criticità ma l’attenzione rimane alta a causa delle temperature particolarmente rigide.

L’offerta di servizi ferroviari potrà subire ulteriori modifiche e riduzioni, restano attivi i piani neve e gelo di RFI e Trenitalia.

RFI è impegnata con le proprie squadre tecniche su tutto il territorio nazionale per fronteggiare l’emergenza, presidiando i punti nevralgici della rete e intervento anche con l’ausilio delle ditte appaltatrici.

Trenitalia ha potenziato i servizi di assistenza ai clienti e sta riprogrammando, laddove necessario, i servizi di trasporto con riduzione progressiva dei treni.

Il Gruppo FS Italiane invita i viaggiatori ad informarsi sulla situazione traffico ferroviario prima di mettersi in viaggio, anche attraverso i canali di informazione del Gruppo FS Italiane: FSnews.it e su Twitter l’account @FSnews_it.

INFORMAZIONI SUL TRAFFICO

Per informazioni aggiornate in tempo reale sul traffico sono disponibili i canali del C.C.I.S.S. (numero gratuito 1518, siti web www.cciss.it e mobile.cciss.it, applicazione iCCISS per iPHONE, il canale Twitter del CCISS), le trasmissioni di Isoradio, i notiziari di Onda Verde sulle tre reti Radio-Rai e sul Televideo R.A.I..

DOVE CERCARE LE INFORMAZIONI

Per informarsi sullo stato del traffico sulla rete stradale di competenza Anas è possibile, inoltre, utilizzare l’applicazione VAI (Viabilità Anas Integrata) visitabile sul sito www.stradeanas.it  e disponibile anche per Smartphone sia in piattaforma Apple che Android in “Apple store” ed in “Google play”. Gli utenti hanno poi a disposizione il numero unico 800.841.148 del servizio clienti per informazioni sull’intera rete Anas.

Altre informazioni sulla rete autostradale in concessione con numeri e contatti utili sono disponibili sul sito www.aiscat.it, sui siti delle singole Società Concessionarie autostradali, o mediante l’applicazione Myway Truck.

 

Per seguire gli aggiornamenti potete seguirci su Facebook cliccando QUI e mettendo mi piace  o Twitter cliccando QUI e mettendo segui


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login