Tivoli, una Tavola Rotonda per il rilancio della mobilità turistica. Livi: “Funivia, fattibilità e futuro”





 

 

di Cinzia Marchegiani

Tivoli (Roma) – Tivoli, un gioiello da difendere e valorizzare soprattutto in un momento storico dove occorre profondere rispetto e attenzione all’ambiente in cui si vive e allo stesso tempo portare innovazione affinchè le città storiche e patrimonio inestimabile dell’umanità non siano lasciate decadere dalla scarsa lungimiranza degli amministratori, ma anche dei cittadini, nel progettare il presente e il futuro.

TIVOLI TAVOLA ROTONDA APERTA AI CITTADINI. PER PARLARE DEL “FUTURO DELLA MOBILITA'”

Una Tavola rotonda aperta a tutta la cittadinanza oggi sabato 18 maggio 2019, dalle ore 10,30 alle 13,00 alle Scuderie Estensi, Piazza Garibaldi. Antonello Livi introduce e modera l’evento che illustrerà ai partecipanti un progetto concreto e fattibile per Tivoli, per i suoi cittadini e per ampliare offerte per l’indotto turistico:  “Una funivia da Tivoli terme a Tivoli alta“.

A tu per tu con Antonello Livi che ci anticipa questa sfida. Antonello Livi ha sempre perorato cause straordinarie, come la difesa della Valle del Sacco dai veleni delle industrie e la tutela dei malati. Non posso dimenticare come si sia fatto carico di difendere le vittime degli antibiotici fluorochinoloni sensibilizzando attivamente la redazione de le Iene, l’inchiesta esclusiva nasceva da FreedomPress tre anni fa e ora finalmente grazie al servizio televisivo è entrata in tutte le case degli italiani.

Antonello Livi, la funivia a Tivoli. Conoscendoti potrei pensare che il tuo nemico in assoluto è l’inquinamento, ma questo progetto mira oltre. E’ un sogno?

“Non è un sogno e neanche un progetto irrealizzabile. Chi ama Tivoli sa che occorre ridare lustro a questa straordinaria culla della civiltà in cui convivono quotinianamente la cittadinanza, il turismo, il traffico, l’inquinamento, le necessità personali, ma soprattutto si respira una grande potenzialità assopita”.

Antonello Livi ci anticipi qualcosa di questa Tavola Rotonda: “Alla Tavola Rotonda conoscerete professionti che hanno studiato la fattibilità e anche il finanziamento di questo progetto. Gli interventi dei docenti, imprenditori, serviranno ad illustrare il progetto complessivo per un nuovo assetto del territorio di Tivoli. L’intervento dei cittadini servirà a mettere a fuoco la realtà ed a raccogliere istanze e proposte, da valutare, sempre avendo come obiettivo il Recupero, il Risanamento, e soprattutto il Rilancio di Tivoli”.

Livi ma Tivoli diventerà come molte città europee, ha questa potenzialità? “La funivia è parte integrante di molte realtà europee, e anche qui da noi potrebbe portare innovazione ma soprattutto attenzione e tutela all’ambiente, rinvigorire l’indotto turistico, insomma una rinascita per Tivoli. Occorre saper guardare al futuro che in altre città è già quotidianità che attira il turismo a cui piace il rispetto della natura, itinerari mozzafiato e escursioni accessibili a reperti archeologici unici al mondo. Qui possiamo realizzare tutto ciò. Straordinario”.




 

INTERVERRANNO ALLA TAVOLA ROTONDA:

. PIERPAOLO GRASSI – Ingegnere Funiviario

Descrizione del progetto funivia

.GIAN LUIGI BOCCHETTA – Architetto

Inquadramento del progetto nel programma di risanamento e rilancio del territorio di Tivoli

.ENNIO MACCARI – Presidente ANTA

Il programma di recupero e rilancio di Tivoli: Tutela atività dell’ambiente

.DOMENICO RENZI – Presidente Associazione Romani nel Mondo

La disponibilità del mondo imprenditoriale ad investiore a Tivili su base prgramnmatica

.GIUSEPPE TRIESTE – Presidente Associazione FIABA (Fondo Italiano Abbattimento Barriere Architettoniche)

Abbattimento Barriere Architettoniche per una TIVOLI accessibile

LA LOCANDINA DELL’EVENTO

 

Per parlare di un progetto realizzabile, sintetizzato in tre R: Recupero, Risanamento, Rilancio.

RECUPERO: del tempo e delle occasioni perdute, trascurando le zone cosiddette “periferiche”, abbandonate al degrado, e non valorizzando i gioielli di Tivoli, sia storici ed archeologici, sia donati al territorio tiburtino dalla natura.

RISANAMENTO: sia amministrativo, con la definizione dei condoni ancora aperti, sia urbanistico, con la dotazione dei servizi necessari in tutte le zone del territorio tiburtino, sia della viabilità e della capacità di accogliere, che determina l’incremento del turismo, vera risorsa per Tivoli.

RILANCIO: con idee realizzabili, con un nuovo concetto di mobilità urbana costituito dal progetto di una funivia da Tivoli Terme a Tivoli alta sull’esempio di altre realtà urbane, come Barcellona, Lisbona, Berlino, solo per restare in Europa, con un’amministrazione comunale che ascolti ed agevoli le proposte provenienti dalla cittadinanza e da imprenditori privati, purchè siano di vantaggio per la comunità.

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE AGLI STUDENTI. Agli studenti che parteciperanno alla tavola rotonda sarà rilasciato un attestato di partecipazione dall’ Associazione ANTA (Associazione Nazionale per la Tutela dell’Ambiente) e da FIABA (Fondo Italiano Abbattimento Barriere Architettoniche) che parteciperanno alla manifestazione, rappresentate rispettivamente dal Presidente ANTA, Prof. Ennio Maccari, e dal Presidente FIABA, Gr. Uff. Giuseppe Trieste.

Antonello Livi la funivia come un puzzle unirebbe obiettivi importanti per il futuro e benessere di Tivoli. Invita la comunità a partecipare, cosa gli diresti?

“Non serve sognare, occorre poter progettare qualcosa di straordinario con persone competenti che possono intercettare le potenzialità di questa comunità, di questo pezzo di storia che abbiano sotto il naso. Queste persone ci sono. Dobbiamo sentire nostro questo compito: valorizzare e difendere Tivoli,  un gioiello che merita tutto il nostro amore”.

 

SEGUICI SUI SOCIAL. Per seguire gli aggiornamenti di FreedomPress.it su Facebook cliccare QUI  mettendo Mi piace/Segui  o su Twitter cliccando QUI e selzionando Segui

 


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login