domenica, 21 Luglio 2024

25 aprile, Comellini (PDM): “Ma quale Festa della Liberazione? Falsa propaganda e ipocrisia”

 

Roma, 25 aprile 2017 – Festa della Liberazione. Molti cittadini ma soprattutto gli stessi militari guardano con scetticismo questa giornata storica, mostrando vuoto e sgomento verso le stesse istituzioni che oggi all’Altare della Patria hanno celebrato, come tutti gli anni, questo evento celebrativo davanti al Milite ignoto..

Con un twett Roberta Pinotti, Ministro della difesa oggi dichiara: “Festeggiamo il con la promessa di continuare a vivere ed impegnarci per affermare pace e libertà“.

La Pinotti spiega:Oggi abbiamo il dovere di rinnovare il pensiero ai Caduti, ai mutilati e a tutti coloro che con il loro sacrificio, hanno scritto quella pagina, unica nella storia del nostro Paese. Un ricordo che racchiude la promessa di continuare a vivere e ad impegnarci per affermare i beni fondamentali della pace e della libertà per noi stessi, per i nostri figlie per i popoli che non possono goderne“.

Ad intervenire caustico è Luca Marco Comellini segretario del PDM, Partito per la tutela dei Diritti dei militari e delle forze di polizia (PDM) nato dall’esigenza di vedere riconosciuti ai cittadini che servono lo Stato indossando una uniforme i diritti e le prerogative che la legge già gli riconosce ma che, per l’ effetto di una visione verticistica, miope e ancorata a ingiustificati pregiudizi, non trovano quella corretta applicazione che è naturale verso altri settori della società italiana.

Marco Luca Comellini

Comellini, segretario del PDM ha da poco pubblicato il comunicato stampa che spiega la posizione:

“Il voler festeggiare una liberazione che oggi non c’è mi sembra un’azione colma di ipocrisia.

É stata solo falsa propaganda quella messa in scena oggi all’Altare della Patria dalle massime cariche dello Stato, intente ad omaggiare il Milite Ignoto mentre guerre e genocidi, ben più tremendi, lunghi e devastanti di quelli avvenuti oltre 72 anni fa, continuano a coinvolgerci in combattimenti senza fine che mascherano col nome ‘missioni di pace’.

Spiace poi vedere tra gli omaggianti festaioli la Ministra della difesa che, dopo aver accettato di raddoppiare le spese militari per accontentare le richieste degli americani, con una mano si batte il petto e con l’altra rifila l’ennesimo schiaffo alla memoria delle vittime e ai reduci di guerra della strage di Nassiryah proponendo l’impugnazione della sentenza di condanna, in sede civile, del generale Bruno Stano.

 

Conclude con amarezza Luca Marco Comellini: “Ma quale liberazione e liberazione! Siamo ancora sotto una dittatura, la partitocrazia è ancora viva e vegeta e si rinnova nella privazione della democrazia e dei diritti, a difesa delle caste, delle banche e dei produttori di armi. Fino a quando non ci sarà libertà la resistenza civile è un dovere”.

Parole forti, ma che esprimono quel profondo attaccamento ai colori e valori della propria Patria. Sentimenti di coloro che questa Patria l’hanno amata e difesa e che ora non trovano comprensibili atteggiamenti, posizioni del Ministro della difesa forse troppo distanti da coloro che sono sempre stati in prima fila a servire questo Stato, molti hanno perso la vita e dedicato la propria esistenza difendendo a denti stretti, con orgoglio e dignità una nazione che dimenticherebbe troppo presto i suoi angeli custodi.

Hot this week

von der Leyen esulta. Incassa il suo secondo mandato nonostante la sentenza della Corte di Giustizia Europea

Neanche la votazione segreta ha sollevato problemi deontologici e politici sull'operato della von der Leyen?

Il caso “Villa di Cesare e Massenzio” in audizione in Regione Lazio: “I terreni privati questione da risolvere”

In Regione Lazio in audizione Alessandra Sabelli, sindaca del Comune di San Cesareo; Emanuela Fondi, Consigliera Comunale di San Cesareo con delega alla cultura

Oxford: “Scimpanzé selvatici si automedicano cercando piante specifiche terapeutiche”

L'Università di Oxford mostra come gli scimpanzé usano piante con proprietà medicinali per curare maòattie e ferite. I ricercatori sottolineano che le piante medicinali che crescono nella riserva Forestale Centrale di Budongo potrebbero favorire lo sviluppo di nuovi farmaci preziosi.

NEVE (SWE), ARPA Lombardia: “Stagione 2023-2024 notevolmente superiore alla media”

L'inverno 2024 è stata un’ottima stagione, caratterizzata da numerosi eventi che soprattutto in primavera hanno incrementato l’innevamento su tutti i settori alpini e prealpini lombardi.

Melatonina. Ricerca italiana trova la dose efficace contro l’insonnia

Melatonina, ricerca trova la dose efficace contro l'insonnia: "Quattro mg al giorno tre ore prima di coricarsi"

Topics

von der Leyen esulta. Incassa il suo secondo mandato nonostante la sentenza della Corte di Giustizia Europea

Neanche la votazione segreta ha sollevato problemi deontologici e politici sull'operato della von der Leyen?

Il caso “Villa di Cesare e Massenzio” in audizione in Regione Lazio: “I terreni privati questione da risolvere”

In Regione Lazio in audizione Alessandra Sabelli, sindaca del Comune di San Cesareo; Emanuela Fondi, Consigliera Comunale di San Cesareo con delega alla cultura

Oxford: “Scimpanzé selvatici si automedicano cercando piante specifiche terapeutiche”

L'Università di Oxford mostra come gli scimpanzé usano piante con proprietà medicinali per curare maòattie e ferite. I ricercatori sottolineano che le piante medicinali che crescono nella riserva Forestale Centrale di Budongo potrebbero favorire lo sviluppo di nuovi farmaci preziosi.

NEVE (SWE), ARPA Lombardia: “Stagione 2023-2024 notevolmente superiore alla media”

L'inverno 2024 è stata un’ottima stagione, caratterizzata da numerosi eventi che soprattutto in primavera hanno incrementato l’innevamento su tutti i settori alpini e prealpini lombardi.

Melatonina. Ricerca italiana trova la dose efficace contro l’insonnia

Melatonina, ricerca trova la dose efficace contro l'insonnia: "Quattro mg al giorno tre ore prima di coricarsi"

WikiLeaks: “Julian Assange è libero. Ha lasciato il carcere di massima sicurezza”

Concessa la libertà a Julian Assange. Julian Assange è libero. Ha lasciato il carcere di massima sicurezza di Belmarsh la mattina del 24 giugno 2024 dopo avervi trascorso 1901 giorni

Polizia di Stato: “All’Olimpico nella notte un boato. Era Tamberi che volava a 2.37 metri”

La Polizia di Stato esulta: "C’è tutto Tamberi nella medaglia d’oro all'Olimpico, facendo registrare il record dei campionati e la migliore prestazione mondiale del 2024"

Puglia, obbligo vaccinazione HPV a studenti, il Garante Privacy: “Aperta istruttoria”

Il Consiglio Regionale Puglia subordina le iscrizioni a scuola fino alla università (25 anni) alla vaccinazione anti Papilloma virus. Possibile rifiutarsi, ma viene realizzata una schedatura dei dinieghi
spot_img

Related Articles

Popular Categories

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina