sabato, 13 Luglio 2024

Gabbani. Non solo vincitore morale

di Daniel Prosperi

Non solo vincitore morale. Francesco Gabbani, classe ’82, vincitore dell’edizione 2016 di Sanremo Giovani, bissa quest’anno una vittoria un gradino più in alto. Unico a farlo prima di lui Eros Ramazzotti, ma non consecutivamente: nella sezione Voci Nuove nel 1984 con “Terra Promessa” e tra i Big nel 1986 con “Adesso tu“.

La sua “Occidentali’s Karma” ha strappato il premio più ambito dagli artisti, superando i notevoli di questa edizione. Evidentemente anche per gli stagionati della musica italiana è arrivato il momento della renziana rottamazione. Ma non sempre i giovani meritano, sia chiaro.

Gli Stadio lo scorso anno, hanno trionfato con “Un giorno mi dirai” perché ha fatto riflettere, per la tematica trattata, per l’amore che le 1100 parole del testo intrinsecamente avevano.

È doveroso dirlo: dopo anni di aiutini ai fuoriusciti dai talent show, tipo la trovata commerciale del 2015 per “Il Volo”, stavolta no. Niente “Amici” degli amici, niente X sui nomi, niente canzoni lasciate dalla buongustaia cuoca che tengano. Infatti hanno chiamato direttamente una conduttrice in sostituzione delle loro forzate performance.

Questa volta ha vinto la musica dal sapore anni’80, degli anni della “voglia di cantare” e di “felicità”, ma anche quella che nell’immaginario dei più non ha alcuna possibilità di vincere ma solo di tenere il palco. Eppure c’è stato qualcosa che ha colpito. In un’epoca triste, alimentata anche dai “Darki Poli Gangs” e i “Belli Fighi” vari che stanno distruggendo oltre la musica, l’intera cultura italiana, un giovane toscano che canta e mette allegria e riflessione in tre minuti e una manciata di secondi di ascolto, è da ringraziarlo. Veramente.

Se leggete bene il testo, con un titolo così assurdo, il premio più ambito può accompagnare solo un miscuglio azzeccato delle filosofie di vita, della ricerca del “karma” nel nostro occidentalismo, fatto di “selfisti anonimi” e di “gocce di Chanel che cadono su corpi asettici”. “Namastè, Nirvana, il Buddha in fila indiana” E lo dice pure lui: “Quando la vita si distrae, cadono gli uomini, Occidentali’s Karma l’evoluzione inciampa, la scimmia nuda balla“.

Un genio regà. Ha colpito perché maledettamente allegro, istrionico, giocoso, estroso, vero. E da domani, tutti a ballare “Occidentali’s Karma”!

Onore comunque ad una donna verace e rappresentativa di tutte: la canzone della Mannoia non è vincitrice, ma lei lo è stata sostanzialmente. Chissà adesso, quante ne avranno da dire nei salotti televisivi, un po’ alla battaglia finale Clinton/Trump.

E forse, anche qui, il popolo ha dimostrato di avere sempre, furbamente ragione. Ma soprattutto sarà difficile sorbirsi nei prossimi giorni, il toto-conduzione nel 2018. Come dissero gli antichi, DE GUSTIBUS NON DISPUTANDUM.

Ma soprattutto: “DE CONDUCIBUS NON ASCULTANDUM UT NON PILAS CAPERE .”

AAA Cercasi umanità virtuale….

Hot this week

Il caso “Villa di Cesare e Massenzio” in audizione in Regione Lazio: “I terreni privati questione da risolvere”

In Regione Lazio in audizione Alessandra Sabelli, sindaca del Comune di San Cesareo; Emanuela Fondi, Consigliera Comunale di San Cesareo con delega alla cultura

Oxford: “Scimpanzé selvatici si automedicano cercando piante specifiche terapeutiche”

L'Università di Oxford mostra come gli scimpanzé usano piante con proprietà medicinali per curare maòattie e ferite. I ricercatori sottolineano che le piante medicinali che crescono nella riserva Forestale Centrale di Budongo potrebbero favorire lo sviluppo di nuovi farmaci preziosi.

NEVE (SWE), ARPA Lombardia: “Stagione 2023-2024 notevolmente superiore alla media”

L'inverno 2024 è stata un’ottima stagione, caratterizzata da numerosi eventi che soprattutto in primavera hanno incrementato l’innevamento su tutti i settori alpini e prealpini lombardi.

Melatonina. Ricerca italiana trova la dose efficace contro l’insonnia

Melatonina, ricerca trova la dose efficace contro l'insonnia: "Quattro mg al giorno tre ore prima di coricarsi"

WikiLeaks: “Julian Assange è libero. Ha lasciato il carcere di massima sicurezza”

Concessa la libertà a Julian Assange. Julian Assange è libero. Ha lasciato il carcere di massima sicurezza di Belmarsh la mattina del 24 giugno 2024 dopo avervi trascorso 1901 giorni

Topics

Il caso “Villa di Cesare e Massenzio” in audizione in Regione Lazio: “I terreni privati questione da risolvere”

In Regione Lazio in audizione Alessandra Sabelli, sindaca del Comune di San Cesareo; Emanuela Fondi, Consigliera Comunale di San Cesareo con delega alla cultura

Oxford: “Scimpanzé selvatici si automedicano cercando piante specifiche terapeutiche”

L'Università di Oxford mostra come gli scimpanzé usano piante con proprietà medicinali per curare maòattie e ferite. I ricercatori sottolineano che le piante medicinali che crescono nella riserva Forestale Centrale di Budongo potrebbero favorire lo sviluppo di nuovi farmaci preziosi.

NEVE (SWE), ARPA Lombardia: “Stagione 2023-2024 notevolmente superiore alla media”

L'inverno 2024 è stata un’ottima stagione, caratterizzata da numerosi eventi che soprattutto in primavera hanno incrementato l’innevamento su tutti i settori alpini e prealpini lombardi.

Melatonina. Ricerca italiana trova la dose efficace contro l’insonnia

Melatonina, ricerca trova la dose efficace contro l'insonnia: "Quattro mg al giorno tre ore prima di coricarsi"

WikiLeaks: “Julian Assange è libero. Ha lasciato il carcere di massima sicurezza”

Concessa la libertà a Julian Assange. Julian Assange è libero. Ha lasciato il carcere di massima sicurezza di Belmarsh la mattina del 24 giugno 2024 dopo avervi trascorso 1901 giorni

Polizia di Stato: “All’Olimpico nella notte un boato. Era Tamberi che volava a 2.37 metri”

La Polizia di Stato esulta: "C’è tutto Tamberi nella medaglia d’oro all'Olimpico, facendo registrare il record dei campionati e la migliore prestazione mondiale del 2024"

Puglia, obbligo vaccinazione HPV a studenti, il Garante Privacy: “Aperta istruttoria”

Il Consiglio Regionale Puglia subordina le iscrizioni a scuola fino alla università (25 anni) alla vaccinazione anti Papilloma virus. Possibile rifiutarsi, ma viene realizzata una schedatura dei dinieghi

Bambini nati da riproduzione medicalmente assistita. Non escluso un leggero aumento del rischio di leucemia

Lo studio ha riguardato 8.526.306 bambini nati in Francia tra il 2010 e il 2021, di cui 260.236 (3%) concepiti dal MAR, e li ha seguiti fino a un'età media di 6,7 anni
spot_img

Related Articles

Popular Categories

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina