Papocchio Vaccini. Il Ministro Grillo chiarisce: “Fiducia nel lavoro del Parlamento, avanti con semplificazione e controlli dei Nas”





 

 

di Cinzia Marchegiani

Caos vaccini e il papocchio dell’emendamento “ritirato” ha creato malcontento politico e civile. Il giorno 6 settembre 2018 è stato presentato un emendamento al Milleproroghe in materia di vaccini che è andato a sopprimere quello approvato ad agosto 2018 al Senato.

E così dopo la retromarcia annunciata ieri con la presentazione presso le Commissioni competenti Affari Costituzionali e Bilancio di un emendamento dei relatori della maggioranza al decreto Milleproroghe con il quale veniva cancellato il precedente emendamento Taverna approvato dal Senato che “congelava” l’obbligo vaccinale per il prossimo anno scolastico, oggi c’è stato un altro colpo di scena.

La maggioranza  presenta una nuova proposta di modifica per dar forza di legge alla circolare di Salute e Miur che prolungava le autocertificazioni anche al prossimo anno scolastico. 

Sia chiaro le autocertificazioni rappresentano un documento ufficiale e quindi i firmatari sono passibili di denuncia qualora le dichiarazioni saranno scoperte mendaci.

Dopo il caso, del pacco e contropacco dell’emendamento a fine serata il ministro Giulia Grillo interviene per chiarire cosa sta accadendo anche in merito ali controlli dei NAS (il Reparto dell’Arma dei Carabinieri istituito nel 1962, dipende funzionalmente dal Dicastero della Salute ed è impegnato in prima linea nelle attività a tutela della salute pubblica) partiti su 513 istituti in tutto il paese.




Vaccini. Giulia Grillo: “Fiducia nel lavoro del Parlamento, avanti con semplificazione e controlli dei Nas”

“Rispetto all’emendamento sui vaccini presentato oggi in commissione nell’ambito del decreto Milleproroghe, sono fiduciosa che il Parlamento riesca a individuare, grazie al lavoro della maggioranza e dei relatori, una soluzione equilibrata.

Voglio intanto segnalare che dal 4 settembre, il Nucleo antisofisticazione dei Carabinieri ha avviato controlli a tappeto nelle scuole di tutto il Paese per accertare la veridicità delle dichiarazioni e delle autocertificazioni presentate all’avvio di quest’anno scolastico. Nei primi due giorni di attività sono già stati monitorati 513 istituti, esaminate 15.402 tra certificazioni (7.088) e autocertificazioni (8.314) e rilevate 22 infrazioni (ossia lo 0,14%). Le verifiche proseguiranno nei prossimi giorni e hanno già toccato le principali città italiane: Milano con 155 istituti e 3 infrazioni su 6.209 documenti; Roma con 190 scuole e 7 irregolarità su 3.929 controlli e Napoli con 168 strutture e 12 infrazioni su 3.945 documenti esaminati.

Voglio ringraziare personalmente i Carabinieri del Nas per l’importante lavoro che stanno svolgendo e che rafforza l’alleanza tra le istituzioni e i cittadini. Siamo tutti impegnati nella tutela del diritto della Salute a partire da quella dei più fragili”.

Signori e signori ne vedremo delle belle… sipario!

Per seguire gli aggiornamenti potete seguirci su Facebook cliccando QUI e mettendo mi piace  o Twitter cliccando QUI e mettendo segui

Articoli Correlati

Vaccini, dietrofront proroga. I conti non tornano. C.Li.Va.: “Bambini vittime sacrificali per una battaglia ideologica”

Vaccini scuola. Giannelli (ANP) e Villani (SIP) chiedono il ritiro della circolare per l’autocertificazione


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login