E l’Unione Nazionale Revisori Legali va…





 

di Umberto Calamita

Roma – Lo scorso 20 dicembre 2019 si è tenuto a Roma, in via Boezio 6, presso una delle sedi dell’UNRL, il quarto Congresso Nazionale dei Revisori Legali, convocato dal Presidente che con il Consiglio Nazionale si erano impegnati nell’ultimo triennio a svolgere tutta una serie di obblighi e scadenze per arrivare ad organizzare questa importante assise professionale.
Hanno partecipato al Congresso molti esponenti di diversi ordini e categorie professionali, giunti da varie province italiane, uniti dallo svolgimento di questo delicato e necessario compito istituzionale e dalle prospettive nuove che si aprono per il riconoscimento e la tutela della professione.

Come primi atti dell’assemblea plenaria aperta a tutte le categorie, il Presidente, Stefano Mandolesi, ha portato in evidenza i risultati ottenuti nell’ultimo mandato dal Consiglio Nazionale portando l’UNRL ad essere attualmente l’organizzazione fulcro e riferimento delle istituzioni e maggiormente rappresentativa della professione regolamentata dei Revisori Legali italiani conquistando i seguenti accreditamenti e riconoscimenti istituzionali:

• presso il Parlamento Europeo quale rappresentante degli interessi della categoria professionale dei Revisori Legali;
• presso il Parlamento Italiano – Camera dei Deputati quale rappresentante degli interessi della categoria professionale dei Revisori Legali;
• presso il Mi.S.E. Ministero Sviluppo Economico quale rappresentante degli interessi della categoria professionale dei Revisori Legali;
• presso il M.E.F. Dipartimento della R.G.S. Ispettorato Generale di Finanza Uff. V quale ente accreditato 2017-2018-2019 per la Formazione Permanente Continua per la categoria professionale dei Revisori Legali;
• presso il M.E.F. Dipartimento delle Finanze Direzione Giustizia Tributaria quale ente accreditato presso il Forum Processo Tributario Telematico per la categoria professionale dei Revisori Legali;
• presso il M.I.U.R. quale ente accreditato all’Anagrafe Nazionale delle Ricerche con codice 62555CXE per la categoria professionale dei Revisori Legali;
• presso Prefettura Ufficio Territoriale Provincia Governo di Benevento quale ente consultivo accreditato per le materie attinenti la revisione degli EE. LL. territoriali;
• presso il Comune di Palombara Sabina (RM) come ente accreditato, di promanazione interna, quale Organismo Composizione della Crisi da Sovraindebitamento sez. B Registro tenuto dal Ministero di Giustizia delegazione circoscrizionale Tribunale di Tivoli (RM);
• presso il Comune di Iglesias (SU) come ente in corso di accreditamento, di promanazione interna, quale Organismo Composizione della Crisi da Sovraindebitamento sez. B Registro tenuto dal Ministero di Giustizia delegazione circoscrizionale Tribunale di Cagliari (CA);

• presso il Comune di Lallio (BG) come ente in corso di accreditamento, di promanazione interna, quale Organismo Composizione della Crisi da Sovraindebitamento sez. B Registro tenuto dal Ministero di Giustizia delegazione circoscrizionale Tribunale di Bergamo (BG); • presso il Comune di Todi (PG) come ente in corso di accreditamento, di promanazione interna, quale Organismo Composizione della Crisi da Sovraindebitamento sez. B Registro tenuto dal Ministero di Giustizia delegazione circoscrizionale Tribunale di Perugia (PG);
• presso il Consiglio Nazionale Notariato con la nomina di un componente nel Consiglio Unione Nazionale Revisori Legali;
• presso l’ODCEC di Roma quale ente accreditato per la formazione in materia di Revisione
Legale 14/12/2018;
• presso l’ODCEC di Vibo Valentia quale ente accreditato per la formazione in materia di Revisione Legale 29-30/11/2019:
• presso Confassociazioni quale organizzazione maggiormente rappresentativa della professione regolamentata dei Revisori Legali;
• presso Microsoft Ltd. quale ente accreditato di formazione dei Revisori Legali;

Il 16.12.2016 all’unanimità era stato confermato lo stesso Mandolesi a presiedere il Consiglio, coadiuvato da Giovanni Virgilio, segretario generale e giovane tirocinante Revisore Legale, e da Fabrizio del Frate, in qualità di vicepresidente. “Costoro avranno il delicato compito di completare le nomine degli organi di governo dell’Unione, ma anche di valutare eventuali modifiche statutarie e regolamentari, nonché l’importante rappresentanza presso le istituzioni” aveva detto il Presidente Mandolesi durante il primo congresso.

Così è stato, mantenendo gli impegni presi e quadruplicando gli iscritti nonché raggiungendo attraverso i social media circa 6000 follower tra facebook, instagram e twitter e circa 12000 follower su linkedin nonché 100.000 e-mail dirette di Revisori Legali, a distanza di tre anni ed a fine mandato il Consiglio Nazionale capitanato dal Prof. Dr. Stefano Mandolesi ha quasi terminato l’organizzazione istituendo:

un nuovo statuto coerente con una organizzazione territoriale corrispondente con le circoscrizioni dei Tribunali e delle Corti di Appello analogamente alla maggioranza delle professioni regolamentate e premiante i delegati con maggiori apporti di iscrizioni all’UNRL;

il Comitato Scientifico, quale organo consultivo, composto da autorevoli personalità, quali:

– Prof. Avv. Giovanni Puoti, ordinario di Diritto Tributario Università La Sapienza di Roma ed ex Sottosegretario di Stato;
– Prof. Lorenzo De Angelis, Revisore Legale e Docente Ordinario di Diritto Commerciale Universita’ Ca’ Foscari di Venezia;
– Prof. Guido Paolucci – Revisore Legale e docente ordinario Economia di Azienda Università di Ancona;
– Prof. Andrea Monorchio, Revisore Legale ed ex Ragioniere Generale dello Stato;
– Prof. Giuseppe D’Andrea, Revisore Legale e docente Diritto Tributario UNICUSANO;
– Prof. Paolo Lisi, Revisore Legale e dirigente amministrativo di Terna;

– Prof. Federico Porcedda, docente Master Project Management Università Tor Vergata di Roma;
– Avv. Patrizia Dibari, Magistrato Onorario T. – Vice Procuratore Onorario presso la Procura della Repubblica di Bari;
– Dott. Raffaele Di Ruberto, Revisore Legale e Giudice Tributario Roma e Latina;
– Dott. Andrea Sergiacomo, Revisore Legale e Pubblicista;

l’Organo di Revisione unico nella persona del Dr. Maurizio Capitanelli, Revisore Legale;

il Collegio ProbiViri:
Presieduto da Avv. Gino Vergari, Penalista
Vice Presidente Avv. Marco Pepe, Civilista
Segretario Stefano Tozzi, indipendente
Supplente Avv. Andrea Esposito, Penalista
Supplente Dr. Alessandro Decadi, Giurista

il Consiglio di Disciplina
Presieduto da Avv. Gino Vergari, Penalista
Vice Presidente Avv. Marco Pepe, Civilista
Segretario Stefano Tozzi, indipendente
Supplente Avv. Andrea Esposito, Penalista
Supplente Dr. Alessandro Decadi, Giurista

il Consiglio Nazionale:
presieduto dal Prof. Stefano Mandolesi, Revisore Legale ed ex docente a contratto Università di Sassari;
Vice Presidente: Rag. Fabrizio Del Frate, Revisore Legale e Tributarista Lapet;
Segretario Generale: Dr. Michele Mizzaro, Revisore Legale e Tributarista Ancot;
Consigliere: Dr. Avv. Enzo Magnarella, Revisore Legale;
Consigliere: Dr. Giacomo Dalseno, Revisore Legale;
Consigliere: Dr. Maurizio Cari, Revisore Legale;
Consigliere: Dr.ssa Susanna Chiabolotti, tirocinante Revisore Legale;
Consigliere: in attesa accettazione carica;
Consigliere: in attesa accettazione carica;
Consigliere: in attesa accettazione carica;
Consigliere: in attesa accettazione carica;
Consigliere designato dal Consiglio Nazionale notariato: Notaio Donatomarco Pirro;
Consigliere designato dal Consiglio Nazionale Forense: non comunicato;
Consigliere designato dal Consiglio Nazionale Attuari: non comunicato;
Consigliere designato dal Consiglio Nazionale Consulenti del Lavoro: non comunicato;
Consigliere designato dall’organizzazione maggiormente rappresentativa di altri Revisori Legali:
non comunicato;
Consigliere designato dal Consiglio Nazionale ODCEC: non comunicato;

Commissioni Temporanee

Fondi EU ed interprofessionali
Presieduta da Dr. Mario Leonardo Rapisarda, Revisore Legale e Tributarista LAPET
Vice Presidente Dr. Prof. Federico Porcedda, socio fondatore UNRL
Segretario Dr. Maurizio Capitanelli, Revisore Legale
Supplente Dr. Marco Falluomini economista
Forum Processo Tributario Telematico
Presieduta dal Dr. Ugo Puddu, Revisore Legale e delegato circoscrizione Tribunale e C.d.A. di Cagliari
Vice Presidente Rag. Fabrizio Del Frate, Revisore Legale
Segretario Dr. Prof. Stefano Mandolesi, Revisore Legale
Supplente Dr. Maurizio Cari, Revisore Legale
Supplente Dr.ssa Rita Troilo, Revisore Legale

Commissioni Permanenti

Rapporti Istituzionali
Presieduta da Dr. Massimino Ciro D’Amico, Revisore Legale – Rapporti vari enti ed entità
Vice Presidente Nicola Petruzzi, ACI Informatica – Rapporti PD
Segretario Dr. Matteo Copia, tirocinante Revisore Legale – Rapporti Lega;
Consigliere Dr. Danilo Puliani, Revisore Legale – Rapporti Movimento 5 Stelle;
Consigliere Dr.ssa Concettina Gullì, Revisore Legale – Rapporti Forza Italia;
Consigliere Avv. Alessandro Palombi – Rapporti Fratelli d’Italia e A.N.C.I.;
Consigliere Rag. Fabrizio del Frate, Revisore Legale – Rapporti Camera Deputati
Supplente Dr. Antonio Conte, Revisore Legale – Rapporti Parlamento U.E.
Supplente Dr. Antonino Barcella, Revisore Legale – Rapporti Confindustria

Formazione, Studi, Esami di Stato, Tirocinio e Ricerche

Presieduta da Prof. Dr. Luca Utili esperto sistemi formativi indipendente
Consigliere Dr. Marco Tulli, tirocinante Revisore Legale
Consigliere D.ssa e ricercatrice Università Perugia Damiana Lucentini, Revisore Legale
Supplente Dr. Prof. Stefano Mandolesi, Revisore Legale
Supplente Dr. Maurizio Cari, Revisore Legale

Information Communication Tecnology

Presieduta da Nicola Petruzzi, Responsabile A.C.I. Informatica
Vice Presidente Dr. Giacomo Dalseno, Revisore Legale e Fisico
Segretario Dr. Ing. Torquato Toti, Energy Auditor, SEO SEM SERF
Consigliere D.ssa Cinzia Marchegiani, giornalista e addetto stampa
Consigliere Dr. Umberto Calamita, giornalista e addetto stampa
Consigliere Claudio Curci, web site & FAD
Consigliere Cristian Trappolini, comunicazione visiva

Audit Services: Principi di Revisione, codice etico, deontologia e segreto professionale, Tariffe

Presieduta da Dr. Prof. Stefano Mandolesi, Revisore Legale
Vice Presidente Dr. Maurizio Cari, Revisore Legale
Segretario Rag. Fabrizio Del Frate, Revisore Legale
Consigliere Dr. Michele Mizzaro, Revisore Legale
Consigliere Dr.ssa e ricercatrice Università Perugia Damiana Lucentini, Revisore Legale
Consigliere Dr. Maurizio Capitanelli, Revisore Legale
Consigliere Dr. Ugo Puddu, Revisore Legale
Supplente: Dr.ssa Susanna Chiabolotti, tirocinante Revisore Legale;
Supplente: Dr. Jacopo Pagnacco, tirocinante Revisore Legale;
Supplente: Dr. Matteo Copia, tirocinante Revisore Legale;

Non Audit Services: Bilancio, Rendiconto, materie ex art.5 c.1 Reg. E.U. 537/2014, Tariffe

Presieduta da Dr. Prof. Stefano Mandolesi, Revisore Legale
Vice Presidente Dr. Maurizio Cari, Revisore Legale
Segretario Rag. Fabrizio Del Frate, Revisore Legale
Consigliere Dr. Michele Mizzaro, Revisore Legale
Consigliere Dr.ssa e ricercatrice Università Perugia Damiana Lucentini, Revisore Legale
Consigliere Dr. Maurizio Capitanelli, Revisore Legale
Consigliere Dr. Ugo Puddu, Revisore Legale
Supplente: Dr.ssa Susanna Chiabolotti, tirocinante Revisore Legale;
Supplente: Dr. Jacopo Pagnacco, tirocinante Revisore Legale;
Supplente: Dr. Matteo Copia, tirocinante Revisore Legale;

Convenzioni

Presidente Avv. Enzo Magnarella, Revisore Legale
Segretario Rag. Fabrizio Del Frate, Revisore Legale
Vice Presidente Dr. Michele Mizzaro, Revisore Legale
Supplente Dr.ssa Rita Troilo, Revisore Legale
Supplente Nicola Petruzzi, A.C.I. Informatica

Organismo Composizione della Crisi da Sovraindebitamento del Comune di Palombara Sabina circoscrizione Tribunale di Tivoli (già deliberato)

Presieduta dal Sindaco pro tempore Comune di Palombara Sabina
Vice Presidente Avv. Enzo Magnarella, Revisore Legale
Segretario Rag. Fabrizio Del Frate, Revisore Legale
Referente O.C.C. Dr. Prof. Stefano Mandolesi, Revisore Legale
Gestore O.C.C. Prof. Lorenzo De Angelis, Revisore Legale
Gestore O.C.C. Dr.ssa Damina Lucentini, Revisore Legale
Gestore O.C.C. da nominare
Gestore O.C.C. da nominare
Gestore O.C.C. da nominare

Organismo Composizione della Crisi da Sovraindebitamento del Comune di Iglesias circoscrizione Tribunale di Cagliari (in corso di definizione)

Presieduta dal Sindaco pro tempore Comune di Iglesias
Vice Presidente Dr. Ugo Puddu, Revisore Legale
Segretario Rag. Fabrizio Del Frate, Revisore Legale
Referente O.C.C. Dr. Prof. Stefano Mandolesi, Revisore Legale
Gestore O.C.C. da nominare
Gestore O.C.C. da nominare
Gestore O.C.C. da nominare
Gestore O.C.C. da nominare
Gestore O.C.C. da nominare

Organismo Composizione della Crisi da Sovraindebitamento del Comune di Lallio circoscrizione Tribunale di Bergamo (in corso di definizione)

Presieduta dal Sindaco pro tempore Comune di Lallio
Vice Presidente Dr. Matteo Copia, Tirocinante Revisore Legale
Segretario Dr. Salvatore Psaila, Revisore Legale
Referente O.C.C. Dr. Prof. Stefano Mandolesi, Revisore Legale
Gestore O.C.C. da nominare
Gestore O.C.C. da nominare
Gestore O.C.C. da nominare
Gestore O.C.C. da nominare
Gestore O.C.C. da nominare

Organismo Composizione della Crisi da Sovraindebitamento del Comune di Todi circoscrizione Tribunale di Perugia (in corso di definizione)

Presieduta dal Sindaco pro tempore Comune di Todi
Vice Presidente Dr. Giorgio Trasmondi, Revisore Legale
Segretario Dr. Salvatore Psaila, Revisore Legale
Referente O.C.C. Dr. Prof. Stefano Mandolesi, Revisore Legale
Gestore O.C.C. da nominare
Gestore O.C.C. da nominare
Gestore O.C.C. da nominare
Gestore O.C.C. da nominare
Gestore O.C.C. da nominare

Nel proseguire il Mandolesi:

• legge, evidentemente commosso, al pari di altri ordini il giuramento professionale ed il decalogo del Revisore Legale approvato all’unanimità nell’ultima Assemblea Nazionale e afferma che i Revisori Legali, professionisti regolamentati ai sensi del d.lgs.39/2010 e s.m.i. ,sono chiamati oggi in qualità di pubblici ufficiali al ministero che esercitano con maggiore impegno e responsabilità ergo necessari a tutela dell’ordine pubblico economico e della fede pubblica;
• passa a trattare la composizione della comunità professionale dei Revisori Legali leggendo un passaggio de “Il sole 24 Ore” recente del 21/10/2019 sul “boom delle iscrizioni” che la descrive in 152.000 iscritti all’omonimo registro (e del suo gemello tenuto dal Ministero degli Interni per gli incarichi nei Comuni cui accedono in 118mila è una popolazione piuttosto eterogenea: più della metà circa 86mila persone sono anche abilitati alla professione di commercialista, spesso svolta in via prioritaria; oltre alle persone fisiche, sono presenti 464 società di revisione.) di cui il 40% è ascrivibile agli iscritti all’albo ODCEC ergo per converso il 60% dei revisori legali è ascrivibile ad altri ordini ovvero a revisori c.d. “puri” di provenienza non ordinistica che non sono inferiori al 40%;
• ricorda le caratteristiche della professione intellettuale regolamentata del Revisore Legale:
a. sono una libera professione intellettuale regolamentata e come tale inserita nell’elenco delle professioni regolamentate insieme agli altri ordini ( si cfr. in tal senso http://ec.europa.eu/internal_market/qualifications/regprof/index.cfm) ancorché non organizzata in forma ordinistica per ovvie ragioni di tutela dell’indipendenza ex art.10 D.Lgs.39/2010 e terzietà caratteristica unica di tali professionisti;
b. sono sotto il controllo di diversi regulator pubblici: MEF, Giustizia, Consob, Banca d’Italia, Interni, si cfr. D.Lgs. 39/2010 e s.m.i. ;
c. devono possedere il requisito della onorabilità come richiesto dall’art. 2 c.2 lett. a) D.Lgs. 39/2010 e s.m.i.;
d. per potersi abilitare all’esercizio della revisione legale debbono essere laureati come richiesto dall’art. 2 c.2. lett. b)D.Lgs. 39/2010 e s.m.i.;
e. devono sostenere un tirocinio formativo di 36 mesi ai sensi art. 3 D.Lgs. 39/2010 e s.m.i.;
f. devono sostenere un esame di idoneità professionale di cui all’art. 4 del D. Lgs. 39/2010 e s.m.i.;
g. devono sostenere 20 CFU annui in materie caratterizzanti e non caratterizzanti settore privato e 10 CFU annui in
materie settore pubblico per la formazione permanente continua di cui all’art. 5 D.Lgs. 39/2010 e s.m.i.;

h. sono soggetti metodicamente al controllo di qualità da parte del regulator pubblico MEF, di cui al D. Lgs. 39/2010 e
s.m.i. nonché al principio di Revisione ISCQ 1;
i. sono soggetti ad un codice etico, di deontologia e segreto professionale ex determina MEF ispettorato generale di finanza prot.245504 del 20/11/18 nonché ex art.9-bis D.Lgs.39/2010;
j. sono pubblici ufficiali nell’esercizio dell’attività principe dei Revisori Legali;
k. garantiscono ed offrono una competenza ed una professionalità tale da essere considerata notevolmente qualificata.
l. Sono territorialmente presenti in ogni distretto di Tribunale e Corte di Appello con propri delegati;
m.Possono svolgere quando non svolgono le attività di audit service di cui al D. Lgs. 39/2010 le seguenti attività sancite dall’art.5 c.1 Regolamento U.E. n.537/2014 direttamente applicabile nel nostro ordinamento giuridico:
I. servizi fiscali riguardanti:
a. la preparazione di moduli fiscali;
b. le imposte sui salari;
c. i dazi doganali;
d. l’individuazione di sovvenzioni pubbliche e incentivi fiscali, a meno che l’assistenza da parte del revisore legale o dell’impresa di revisione contabile con riferimento a tale servizio non sia richiesta per legge;
e. l’assistenza in caso di verifiche fiscali da parte delle autorità fiscali, a meno che l’assistenza da parte del revisore legale o
dell’impresa di revisione contabile con riferimento a tali verifiche non sia richiesta per legge;
f. il calcolo di imposte dirette e indirette e di imposte differite;
g. la fornitura di consulenza fiscale;
II. servizi che implicano un ruolo nella gestione o nel processo decisionale dell’ente … (non sottoposto a revisione);
III. contabilità e preparazione delle registrazioni contabili e del bilancio;
IV. servizi di gestione della contabilità del personale;
V. progettazione e realizzazione di procedure di controllo interno e gestione del rischio relative alla preparazione e/o al controllo dell’informativa finanziaria, oppure progettazione e realizzazione di sistemi tecnologici per l’informativa finanziaria;
VI. servizi di valutazione, comprese valutazioni effettuate in relazione a servizi attuariali o a servizi di assistenza in caso di
controversia;
VII. servizi legali concernenti:
a. la fornitura del servizio di responsabile degli affari legali generali;
b. la negoziazione per conto dell’ente sottoposto a revisione; e
c. l’azione di patrocinio nella risoluzione di controversie;
VIII. servizi correlati alla funzione di revisione interna dell’ente sottoposto a revisione;
IX. servizi legati al finanziamento, alla struttura e alla allocazione del capitale, nonché alla strategia di investimento
dell’ente sottoposto a revisione, a eccezione della prestazione di servizi di attestazione in relazione al bilancio, come il rilascio di lettere di conforto in collegamento con prospetti emessi dall’ente sottoposto a revisione;
X. promozione, negoziazione o sottoscrizione di azioni dell’ente sottoposto a revisione;
XI. servizi che interessano le risorse umane, concernenti:
a. i dirigenti in grado di esercitare un’influenza significativa sull’elaborazione delle registrazioni contabili o sulla formazione
del bilancio oggetto di revisione legale dei conti, qualora tali servizi comportino:
i. la ricerca o la selezione di candidati per tale posizione; o
ii. la verifica delle referenze dei candidati a tali posizioni,
b. la strutturazione della progettazione dell’organizzazione; e
c. il controllo dei costi.
n. Possono svolgere quando non svolgono le attività di audit service di cui al D. Lgs. 39/2010 la rappresentanza ed assistenza dei contribuenti presso organi PA con potere di autentica della firma procura ai sensi dell’art.63 DPR
600/73 che testualmente recita:… Quando la procura è conferita a persone iscritte in albi professionali o nell’elenco previsto dal terzo comma ovvero ai soggetti indicati nell’art. 4, comma 1, lettere e , f (revisori legali) ed i , del decreto legislativo 31 dicembre 1992, n. 545 è data facoltà agli stessi rappresentanti di autenticare la sottoscrizione … “;
o. Possono svolgere quando non svolgono le attività di audit service di cui al D. Lgs. 39/2010 i Giudici Tributari ai sensi dell’art.4 c.1 lett. f) D.Lgs. 545/1992 che testualmente recita:
“ … f) coloro che sono iscritti nel ruolo o nel registro dei revisori ufficiali dei conti o dei revisori contabili ed hanno svolto almeno cinque anni di attivita’…”;
p. Possono svolgere quando non svolgono le attività di audit service di cui al D. Lgs. 39/2010 i Fiduciari ai sensi dell’art.4 c.2 e 3 L. 1966/1939 che testualmente recitano:
“ … Salvo gli altri requisiti richiesti dalla legge, tutti i componenti il Collegio sindacale delle società suddette, devono essere scelti tra gli iscritti agli Albi professionali e almeno due sindaci negli Albi degli esercenti in materia di economia e commercio od in quello dei ragionieri od in quello dei revisori dei conti. Se gli amministratori sono più di uno, uno almeno dovrà essere parimenti scelto fra gli iscritti in detti Albi. Se il Consiglio di amministrazione e’ composto di almeno cinque membri, gli amministratori scelti in detti Albi devono essere almeno due …”;
q. Possono svolgere quando non svolgono le attività di audit service di cui al D. Lgs. 39/2010 i CTU e CTP ai sensi dell’art.15 preleggi che testualmente recitano:
“ … Art. 15. (Iscrizione nell’albo) Consulenti Tecnici del Giudice
Possono ottenere l’iscrizione nell’albo coloro che sono forniti di speciale competenza tecnica in una determinata materia, sono di condotta morale specchiata e sono iscritti nelle rispettive associazioni professionali. Nessuno può essere iscritto in più di un albo. Sulle domande di iscrizione decide il comitato indicato nell’articolo precedente. Contro il provvedimento del comitato è ammesso reclamo, entro quindici giorni dalla notificazione, al comitato previsto
nell’articolo … “;




• poi infine ricorda le competenze “non audit services” dei Revisori Legali descritte nell’art. 5 c.1 del Reg. U.E. 537/2014 che supportano l’indipendenza oggettiva/economica dalla revisione legale tra i quali non ultima la rappresentanza tributaria. Gli Stati membri dovranno mettere in vigore le disposizioni legislative, regolamentari e amministrative necessarie per conformarsi alla direttiva 29_06_2018/958/UE (pubblicata Sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea L 173/25 del 9 luglio 2018 relativa a un test della proporzionalità prima dell’adozione di una nuova regolamentazione delle professioni) entro il 30 luglio 2020. Codesta introduce l’obbligo per gli Stati membri di provvedere affinché le loro disposizioni sulle professioni regolamentate “siano idonee a garantire il conseguimento dello scopo perseguito e non vadano oltre quanto necessario per il raggiungimento di tale scopo” . Al fine di garantire il corretto funzionamento del mercato interno, questa direttiva “stabilisce norme su un quadro comune per lo svolgimento di valutazioni della proporzionalità prima dell’introduzione di nuove disposizioni legislative, regolamentari o amministrative che limitano l’accesso alle professioni regolamentate o il loro esercizio, o prima della modifica di quelle esistenti, garantendo nel contempo un elevato livello di tutela dei consumatori. Essa non pregiudica la competenza, in assenza di armonizzazione, e il margine di discrezionalità degli Stati membri nel decidere se e come regolamentare una professione entro i limiti dei principi di non discriminazione e proporzionalità”. La direttiva “si applica alle disposizioni legislative, regolamentari o amministrative degli Stati membri che limitano l’accesso a una professione regolamentata o il suo esercizio, o a una delle sue modalità di esercizio, compreso l’uso di titoli professionali e incluse le attività professionali autorizzate in virtù di tale titolo, che rientrano nell’ambito di applicazione della direttiva 2005/36/CE”. Tuttavia qualora “i requisiti specifici riguardanti la regolamentazione di una determinata professione (n.d.r. leggasi Revisori Legali) siano stabiliti in altri atti dell’Unione ( n.d.r. si cfr Regolamento E.U. 537/2014 per la revisione legale con particolare riferimento all’art. 5 c.1 competenze dei revisori legali), che non lasciano agli Stati membri la scelta dell’esatta modalità di recepimento, le corrispondenti disposizioni della presente direttiva non si applicano”.

 

La felice intuizione di Mandolesi, sulla strada tracciata dal compianto Modesto Bertolli, è stata quella di creare un’organizzazione che valorizzi, tuteli, formi i Revisori Legali rendondoli indipendenti dalla revisione legale stessa in attuazione delle norme Europee e domestiche nonché costruire una organizzazione pronta per essere a breve trasformata in ordine professionale o altra natura pubblicistica e disponibile ad accogliere le istanze di coloro che non sono adeguatamente rappresentati nel nostro ordinamento giuridico creando anche nuove opportunità lavorative per coloro che
vorranno con impegno e studio approfondire oltre le materie classiche degli “audit services” anche le “non audit service”: dalla difesa in giudizio tributario, dall’attività fiduciaria, dalle curatele e liquidazioni coatte o giudiziali ovvero gestori della crisi, fino alle CTU e alla mediazione civile e commerciale .

Tanti i progetti per il futuro, da un innovativo progetto di “e-learning partecipato”, al progetto “avvio alla revisione” per l’organizzazione del lavoro dei Revisori Legali e delle imprese soggette al loro controllo, dal nuovo sito on Line al rinnovato rapporto con enti e università nonché alla costituzione di un proprio ADR center infine non ultimo “il nuovo software per gestire la revisione”.

L’avvio del prossimo ADR Center dell’UNRL completerà, insieme alla costituzione degli O.C.C. da sovraindebitamento, l’opportunità per i Revisori Legali iscritti all’UNRL di rendersi pienamente ed oggettivamente indipendenti dalla revisione legale in attuazione art.10 del D.Lgs. 39/2010 nonché dell’art.5 c.1 Reg. E.U. 537/2014.

Poi prendono la parola alcuni soci, consiglieri e delegati partecipanti:

il Segretario Generale Dr. Michele Mizzaro, Revisore Legale, (Udine) evidenzia tre cose: noi, liberi professionisti Revisori Legali, spesso lavoriamo con imprese e nel mondo produttivo troviamo persone non sempre corrette. Spesso ci assale lo sconforto perché non troviamo quell’etica tanto sbandierata. All’UNRL ho trovato persone che hanno un’etica professionale e umana unica e che perseguono efficacemente queste regole di serietà e di comportamento. Stefano poi le incarna perfettamente. Molto professionale riesce ad essere anche molto empatico. Ti segue, ti accompagna, ti informa e ha cura di coinvolgerti . Nella massima trasparenza coinvolge il Consiglio Nazionale nelle decisioni dell’UNRL . Ecco, credo che etica, empatia e trasparenza , unitamente a professionalità siano valori che nell’UNRL non vengono solo annunciati ma perseguiti . Inoltre il mettere in rete, accendere relazioni, confrontarsi su tematiche comuni è il plus valore della nostra organizzazione;

Il Vice Presidente Rag. Fabrizio Del Frate, Revisore Legale, (Viterbo) dopo aver elogiato il magistrale lavoro svolto dal Presidente esprime i risultati ottenuti e ricorda che nelle commissioni MEF relative alla formazione, principi di revisione e codice etico, deontologia e segreto professionale nonché dell’esame di Stato dei Revisori manca la rappresentanza di quella parte della comunità professionale che rappresenta il 60% degli iscritti nell’omonimo registro e che auspica in un futuro prossimo possano essere rappresentati democraticamente dall’Unione Nazionale Revisori Legali in quanto unico ente attualmente maggiormente rappresentativo e attivo per la tutela e rappresentanza dei Revisori Legali in quanto unico accreditato anche dal MIUR come ente di ricerca e presso altre istituzioni di primario rilievo;

Il Dr. Giacomo Dalseno, Revisore Legale, (Mantova), Fisico, riferisce circa l’attività svolta in questi anni per il sito Web e la formazione a distanza E-learning. Circa il nostro sito, viene sempre aggiornato in modo tempestivo riportando le informazioni istituzionali. Ora è giunto il momento di rivederlo e integrarlo, per migliore, la comunicazione via web che andrà a completare quella via social. Obiettivo è quello di potenziare la partecipazione dei soci e di tutti gli interessati. Un nuovo sito on Line sarà a disposizione per questo progetto, da avviare. Avrà la flessibilità necessaria per gli scopi previsti. Amplificherà le comunicazioni dei Social e delle Mail. Sarà una voce qualificata per il mondo della revisione. Una particolare attenzione, attraverso i nostri canali, sarà data all’ “avvio alla revisione” per l’organizzazione del lavoro dei Revisori Legali e delle imprese soggette al loro controllo. Un progetto di “e-learning partecipato” è stato già sperimentato in modalità riservata, con risultati eccellenti e innovativi. Questo progetto coinvolgerà i nostri docenti e permetterà una effettiva formazione partecipata degli utenti, con i quali si potrà interagire in diverse modalità, con risorse tecnologiche all’avanguardia nel settore formativo.

Dr. Massimino Ciro D’Amico, Revisore Legale, (Como) sottolinea l’importanza dei contatti creati con le istituzioni italiane e straniere, anche se non possono essere sottaciute le difficoltà che talvolta si incontrano in situazioni dove poco e male si conosce la materia della Revisione Legale o dove bisogna fare i conti con opposizioni non del tutto disinteressate;

Nicola Petruzzi (Roma), Presidente Commissione Information Communication Tecnology e Vice Presidente Commissione Rapporti Istituzionali, nel suo intervento ha ringraziato il Presidente Stefano Mandolesi per l’impegno profuso nel dare centralità ai valori etici e morali che devono guidare l’azione dei Revisori Legali. Dopo aver illustrato le attività svolte sia nei Rapporti Isituzionali che nello sviluppo delle piattaforme informatiche, Nicola Petruzzi ha concluso il suo intervento sottolineando che la condivisione dei valori fondativi dell’associazione ha favorito il rafforzamento dei legami personali e di vera e propria amicizia fra tutti gli associati UNRL e che “fare squadra” sarà la condizione fondamentale per la crescita dell’associazione, per la difesa e tutela degli interessi dei Revisori Legali e per la loro crescita professionale;

Notaio Dr. Donatomarco Pirro, Componente nominato dal Consiglio Nazionale Notariato, riferisce che il Consiglio Nazionale Notariato nella sua nuova recente composizione ha confermato la fiducia nell’Unione Nazionale Revisori Legali e auspica un ruolo sempre maggiormente rappresentativo nelle istituzioni a garanzia anche del ruolo di pubblico ufficiale e tutela della pubblica fede;

Dr. Concettina Gullì (Torino) , Revisore Legale, interessante e partecipata la riunione a Roma dell’UNRL grazie al nostro presidente Dr. Prof. Stefano Mandolesi che quotidianamente si impegna a rendere unico il ruolo del Revisore Legale, confermando la massima fiducia al Presidente ed al Consiglio Nazionale per proseguire con gli obiettivi del prossimo triennio 2020-2022. Il triennio concluso è stato motivo di orgoglio molto stimolante per gli obbiettivi raggiunti grazie alla collaborazione preziosa e insostituibile del Presidente, Dott. Prof. Stefano Mandolesi. Durante l’intervento del 20 dicembre 2019 si è discusso su come raggiungere più efficacemente un ottima formazione, sia professionale che deontologica, supportata dell’associazione e presieduta eccellentemente dal Presidente, per ottenere una regolamentazione consona per le nano-imprese, una disciplina regolamentata della revisione semplificata per le piccole srl , che non potranno più prescindere dalla conoscenza e dalla comprensione di tutti i principi ISA, di reporting e contabili in Italia, come base, ai Revisori per agevolare il proprio giudizio, con ragionevole sicurezza che il bilancio nel suo complesso non contenga errori significativi. Infine, abbiamo discusso, visto che il lavoro di revisore richiede una responsabilità elevata, di essere tutelati nel miglior modo possibile dalle compagnie assicuratrici, sia per gli attuali Revisori Legali che per quelli del futuro;

Dr. Jacopo Pagnacco (Venezia) , tirocinante Revisore Legale, laureatosi nel 2001 in Economia e Legislazione per l’impresa a Cà Foscari, dopo aver completato il tirocinio da Revisore Legale e svolgendo l’attività di Tributarista ritiene che il 2020, visto il D.Lgs 14/2019 e il riordino delle professioni nell’UE, possa dare impulso per nuove opportunità per i Revisori e conferma il suo impegno per contribuire ad una maggiore informativa per i tirocinanti revisori legali attraverso il profilo facebook tirocinanti ed esame di stato Revisori Legali;

Dr.ssa Susanna Chiabolotti (Perugia) , tirocinante Revisore Legale, neo iscritta al registro tirocinanti Revisori Legali si ritiene soddisfatta della decisione intrapresa e sarà disponibile a proseguire per il prossimo triennio l’impegno preso di rappresentare i tirocinanti anche in sede consiliare con l’obiettivo anche di creare una scuola di formazione per la preparazione all’esame di stato dei tirocinanti revisori legali;

Dr. Antonino Barcella (Treviso), Revisore Legale, afferma: nell’anno 2002 ho iniziato il tirocinio quale revisore contabile presso un’ importante società di Revisione di Padova, la Delta Erre SpA, ho appreso e consolidato le mie conoscenze presso società come la Roncato Valige, la Mediagraf, la Maschio Gaspardo, la Zona Interportuale di Padova, dopodiché nell’anno 2010 ho iniziato e proseguito ininterrottamente l’attività professionale di sindaco effettivo presso svariate società pubbliche.
I miei obiettivi, per il prossimo triennio, sono quelli di mettere a disposizione dell’UNRL le mie competenze e conoscenze tecniche al fine di raggiungere un ancor più radicato accreditamento dell’associazione che rappresento quale delegato della circoscrizione Tribunale di Piacenza;

Dr. Antonio Conte (Milano) , Revisore Legale, dopo aver inviato una e-mail ed in collegamento skype da Milano afferma che l’UNRL potrebbe attivare iniziative volte all’educazione alla revisione anche per quelle aziende minori, attualmente non coinvolte dai limiti previsti dall’art. 2477, ma proprio per questo forse più fragili. Il tutto con attività di informazione destinate alle aziende e di formazione per gli iscritti;

Dr. Sergio Conti (Grottaferrata) , Revisore Legale, inviando una e-mail sottolinea l’importanza della indipendenza dei Revisori Legali e della loro estrazione a sorte negli EE.LL. , altre questioni rimangono aperte , ma la più rilevante è certamente quella di una urgente norma primaria che preveda il sorteggio anche per le società a partecipazione pubblica;

Dr. Lucio Palopoli (Grand’Ufficiale – Napoli) Revisore Legale, inviando un’email fa un breve excursus della sua carriera di direttore centrale del Banco di Napoli (ora Intesasanpaolo) e delle sue esperienze di consigliere di amministrazione e sindaco/revisore di società di capitale condividendo in pieno la relazione sottoposta, con le linee-guida e gli obiettivi proposti. Esprime piena fiducia nell’ operato del Presidente e degli Organi Direttivi;

Dr. Torquato Toti (Guidonia Montecelio) socio fondatore ingegnere ed energy auditor nonché esperto di indicizzazione durante le cena augurale ricorda con soddisfazione i lavori, le esperienze e le battaglie svolte in passato insieme al presidente con particolare riferimento all’inserimento dei Revisori Legali in INI-PEC detenuto dal MISE e suggerisce di continuare il lavoro intrapreso anni or sono;

Dr. Prof. Federico Porcedda (Carbonia) docente LUMSA descrive il proprio coinvolgimento come socio-fondatore e componente del Comitato scientifico, come esperto di Fondi UE, europrogettazione e Project Management, conferma la disponibilità per accogliere idee e proposte di eventuali collaborazioni, come avvenuto per il Corso executive eU-maps dell’Università di Tor Vergata;

Dr. Prof. Giuseppe D’Andrea (Roma), Revisore Legale, prendendo spunto dalla relazione del Presidente e da quelle che lo hanno preceduto in ordine alla rappresentanza dei Revisori nei patrocini dinanzi alle Commissioni Tributarie ove si avverte la necessità di vedere riconosciuto il pieno patrocinio nei confronti dei Revisori Legali i quali, dal canto loro, potranno portare un utile contributo in termini di cultura della legalità;

Dr. Pierluigi De Viti (Roma e VT), Revisore Legale, pensionato ancora in attività, il quale interviene con uno “storico” della sua appartenenza al micro-mondo, prima dei Revisori Ufficiali dei Conti (D.M. 12/1988) poi dei Revisori Contabili D.M. 04/1995 ed infine Revisori Legali con il D. Lgs.39/2010. La nomina dei R.U.C. era conferita all’epoca a chi dimostrava di avere svolto certificate attività amministrative e professionali d’alto livello, valutate da una Commissione Ministeriale del MinGiustizia. Dichiara di aver sempre aderito, fin dalla prima nomina , all’associazionismo dei Revisori tuttavia solo aderendo all’UNRL , nel cui intento aggregativo , dinamicità ed impegno istituzionale ha ritrovato lo spirito d’iniziativa e la concretezza che riteneva di avere perdute strada facendo. Si reputa il ”senior dei senior” del gruppo con il doppio requisito temporale: l’anzianità di età (75 anni) e l’anzianità di nomina a Revisore (32 anni);

Infine il Presidente evidenzia come su alcuni quotidiani a tiratura nazionale diverse organizzazioni richiedano ancora la curatela per i Revisori Legali già inseriti nella ex L. Fallimentare 267/42 art. 28 c.1 lett. c) che è stata trasmutata nell’art. 358 Codice Crisi di Impresa c.1 lett. c) grazie all’intervento, monitorato dal Presidente Stefano Mandolesi, dell’On. Jacopo Morrone sottosegretario alla Giustizia. Per tale ragione invita tutti i Revisori Legali ed i cultori della professione infine ad iscriversi all’Unione Nazionale Revisori Legale attraverso il sito www.revisorilegali.com/iscrizione al fine di rafforzare la comunità professionale dei Revisori Legali contribuendo al pressing istituzionale per completare l’adozione dell’art. 5 c.1 Reg. E.U. 537/2014 e a diffidare di altre organizzazioni non maggiormente rappresentative.

Nel ricordare che con il 31/12/2019 scadono tutte le nomine e le deleghe e avviandosi al rinnovo delle cariche chiede a tutti la massima partecipazione inviando all’e-mail dell’UNRL eventuali candidature e disponibilità per occuparsi dell’UNRL e dei Revisori Legali per quanto possibile e in riferimento alle proprie competenze.
L’assemblea, davvero molto partecipata per acclamazione approva e ratifica all’unanimità l’operato del Consiglio Nazionale e del Presidente, le nomine delle delegazioni e le linee programmatiche da portare alla prossima assise del 31/03/2020, infine il Presidente nel ringraziare per impegno profuso ha poi invitato tutti alla tradizionale Santa Messa a suffragio dei Revisori andati avanti e alla cena augurale che ha quindi suggellato rapporti umani di primario livello.

Per informazioni contattaci ad uno dei recapiti presenti al seguente link www.revisorilegali.com/contatti

 

Per seguire gli aggiornamenti di FreedomPress.it su Facebook cliccare QUI  mettendo Mi piace/Segui  o su Twitter cliccando QUI e selzionando Segui


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login