Senato, il ricordo di Emiddio Novi: “Sue le prime inchieste sullo smaltimento clandestino dei rifiuti tossici”





 

 

 

 

Roma – Cordoglio del Presidente Casellati e l’assemblea del Senato per la scomparsa di Emiddio Novi, senatore nella XIII, XIV e XV Legislatura.

L’11 Settembre 2018 il Presidente della Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati in aula del Senato ricorda la figura l’ex senatore Emiddio Novi, giornalista parlamentare di lungo corso morto lo scorso 24 agosto, cordoglio che sottolinea la forza e l’attività in primis come giornalista d’inchiesta dell’ex senatore Novi in merito a tematiche importanti, delicate e audaci:

“Senatori, colleghi,

il 24 agosto scorso ci ha improvvisamente lasciati l’ex senatore Emiddio Novi.
Giornalista e parlamentare di lungo corso, Novi è stato un apprezzato esponente della cultura meridionalista.




Sia come professionista che come rappresentante dei cittadini, ha saputo porre al centro dell’attenzione nazionale le problematiche sociali, economiche ed ambientali della sua terra. A lui si devono alcune tra le prime inchieste giornalistiche sullo smaltimento clandestino dei rifiuti tossici; tematica che poi affrontò con rigore anche in qualità di presidente della Commissione Ambiente del Senato.
Senatore battagliero ma sempre rispettoso delle idee e delle posizioni degli avversari politici, Novi ha saputo lasciare un segno nelle istituzioni grazie soprattutto ad una peculiare predisposizione all’approfondimento, allo studio, alla divulgazione.

Consentitemi un breve ricordo personale.

Ho condiviso con Emiddio Novi tanti anni di attività parlamentare, tanti momenti. Ne ricordo con affetto l’equilibrio, la passione civile, l’impegno quotidiano al servizio del Paese. Mi ha sempre stupito la sua capacità di intervenire in quest’Aula con determinazione, preservando allo stesso tempo una riconosciuta oggettività di valutazione.
Il suo naturale e radicato garantismo ne rappresenta, forse meglio di ogni altra considerazione, la sua cifra politica.
Alla moglie Pina, ai figli Errico, Alessandro e Vittorio, alla sorella Maria, che sono presenti oggi in tribuna, esprimo il mio sincero cordoglio e quello dell’intera Aula.
Vi invito ad osservare un minuto di raccoglimento.”

 

 

Per seguire gli aggiornamenti potete seguirci su Facebook cliccando QUI e mettendo mi piace  o Twitter cliccando QUI e mettendo segui


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login