Roma, Stadio Tor di Valle. Arresti eccellenti nell’ambito di un’indagine della Procura di Roma





 

 

di Cinzia Marchegiani

Roma – Il nuovo Stadio Tor di Valle al centro di una grande indagine coordinata dalla Procura di Roma che oggi ha portato ad arresti di personaggi eccellenti.

Non ha fatto in tempo ieri Virginia Raggi il sindaco di Roma ad informare i romani in merito alle ultime novità sul progetto dello Stadio Tor di Valle spiegando che  l’11 giugno era scaduto il tempo per presentare osservazioni al progetto: “Ne sono arrivate 31. E già da questa mattina ci siamo messi al lavoro per rispondere nel merito. Non perdiamo tempoche oggi si apprende dalla stampa che i Carabinieri hanno arrestato 9 persone (3 delle quali poste ai domiciliari) nell’ambito di un’indagine sulla costruzione del nuovo stadio della Roma.

TGCOM24: “Tra gli arrestati compaiono anche il vicepresidente del Consiglio Regionale del Lazio, Adriano Palozzi (FI), il presidente di Acea, Luca Lanzalone, e l’imprenditore Luca Parnasi. Tra le persone raggiunte da provvedimento di custodia cautelare c’è inoltre anche l’ex assessore regionale, e attuale consigliere, Michele Civita del Pd. Stando a quanto emerso, Civita si trova agli arresti domiciliari come il presidente dell’Acea, Luca Lanzalone”.

 

Si apprende che le stesse indagini avrebbero portato i militari a scoprire un’associazione a delinquere finalizzata alla commissione di condotte corruttive e di una serie di reati contro la Pubblica amministrazione nell’ambito delle procedure connesse alla realizzazione del progetto.




Il Sindaco Raggi spiegava proprio ieri nel post pubblico:Quest’opera – che noi abbiamo modificato ottenendo il taglio delle cubature di cemento e aumentando il verde – porterà nuovi posti di lavoro e migliorerà la vita degli abitanti nel quadrante sud della città.  Tutti i cittadini potranno leggere la documentazione della Conferenza dei servizi sul portale di Roma Capitale. #UnoStadioFattoBene, un progetto unico, innovativo, moderno e rispettoso dell’ambiente perché ecosostenibile ma al tempo stesso tecnologicamente all’avanguardia“.

Concludeva la Raggi: “Vogliamo che il sogno dello stadio a Tor di Valle diventi presto realtà”.

Chissà se ci sarà un fermo proprio ora che sembrava procedere il progetto nel migliore dei modi. Sicuramente ci saranno aggiornamenti in merito.

 

Articoli Correlati

Roma e quello Stadio a Tor di Valle avvolto da troppi misteri. Chi può cantare vittoria?

Roma #Famostostadio. Raggiunto l’accordo per Tor di Valle ma con nuovo progetto ecosostenibile

 

Per seguire gli aggiornamenti potete seguirci su Facebook cliccando QUI e mettendo mi piace  o Twitter cliccando QUI e mettendo segui


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login