Genova piange. Crollo del ponte Morandi. Estratti altri 2 cadaveri. Salgono a 26 i morti ufficiali, restano 15 feriti di cui 9 rossi





 

 

 

di Cinzia Marchegiani

 

Genova –  Un viadotto si sbriciola e una tragedia immane si è abbatte con una violenza inaudita su Genova, un disastro che ha seminato morte e terrore lasciando sgomenti tutti. Una ferita insanabile.

Un volo di 90 metri metri dal viadotto Polcevera dell’autostrada A10 le macchine che transitavano questa mattina alle ore 12:00 hanno fatto, la struttura si è sgretolata senza lasciare scampo. Le immagini lasciano senza parole.

La Regione Liguria ha appena fatto un aggiornamento. ore 21,40: “Estratti altri 2 cadaveri. Salgono a 26 i morti ufficiali: 23 sul posto, 1 in sala operatoria e gli ultimi 2 estratti. Restano 15 feriti di cui 9 rossi”

Una cronaca annunciata?

Molte sono già le polemiche sollevate riguardo un’interrogazione parlamentare (28 aprile 2016) a risposta scritta a firma del senatore ligure Maurizio Rossi che aveva presentato  al ministro delle Infrastrutture proprio in merito alla situazione della Gronda di Genova e del Ponte Morandi:

“Il viadotto Polcevera dell’autostrada A10, chiamato ponte Morandi, è una imponente realizzazione lunga 1.182 metri, costituita su 3 piloni in cemento armato che raggiungono i 90 metri di altezza che collega l’autostrada Genova – Milano al tratto Genova – Ventimiglia, attraversando la città sulla Val Polcevera, recentemente, il ponte è stato oggetto di un preoccupante cedimento dei giunti che hanno reso necessaria un’opera straordinaria di manutenzione senza la quale è concreto il rischio di una sua chiusura”.




LA TRAGEDIA, IL DISASTRO. Alle ore 12:00, crolla parte del ponte Morandi sulla A10. Le squadre dei vigili del fuoco attivate hanno iniziato ad operarein team usar e cinofili.

Stamattina parte del viadotto Polcevera-Morandi Km 0,200 su autostrada A10 Uscita obbligatoria Genova aeroporto direzione Ventimiglia Uscita obbligatoria bivio A10 con A7 direzione Genova è crollato, macerie e un video postato dalla Polizia di Stato che ritrae il momento esatto dello sbriciolamento del viadotto.

VIDEO CROLLO DEL PONTE

 

 

Il Capo DPC Borrelli ha convocato di alle 14:00 a Roma, per coordinare interventi d’emergenza a seguito crollo Il Presidente del Consiglio dei Ministri Conte seguirà i lavori in collegamento telefonico.

 

La Regione Liguria informa che domani verrà ufficialmente chiesto lo stato di emergenza. Sono 432 gli sfollati totali degli 11 palazzi evacuati, mentre ora rimane il problema dove trasportare le macerie.

Il Presidente del Consiglio Conte in merito al tema della rimozione delle grandi macerie, sia per trovare eventuali dispersi che per liberare l’alveo del Polcevera prima delle piogge, ha detto: “Serve luogo per portare macerie dove Procura possa fare rilievi“.

 

Tante domande, troppi perché e quell’interrogazione che ora lascia tanta rabbia, tanto dolore.

Genova piange e con loro tutto il popolo italiano.

 

Per seguire gli aggiornamenti potete seguirci su Facebook cliccando QUI e mettendo mi piace  o Twitter cliccando QUI e mettendo segui


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login